Superbike | Round Portimao, Gara1: Rea firma l’ottava vittoria all’Algarve

Con lui sul podio troviamo Davies e Van der Mark. Quarto Bautista in rimonta

Superbike | Round Portimao, Gara1: Rea firma l’ottava vittoria all’AlgarveSuperbike | Round Portimao, Gara1: Rea firma l’ottava vittoria all’Algarve

Gara1 dell’Acerbis Portuguese Round va in archivio nel segno di uno straordinario Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) che firma l’ottava vittoria consecutiva su questa pista.

All’inizio della gara, il leader della classifica generale ha difeso la prima posizione già all’ingresso della prima curva, mentre Chaz Davies e Alvaro Bautista (ARUBA.IT Racing – Ducati) erano in bagarre.
Lo spagnolo è scivolato in 18esima posizione compromettendo, purtroppo, la sua gara che è diventata una rimonta disperata.

Al termine della prima tornata, Rea era al comando seguito da Tom Sykes (BMW Motorrad WorldSBK Team) e Leon Haslam (Kawasaki Racing Team WorldSBK).
Nel frattempo Chaz Davies e Michael van der Mark (Pata Yamaha WorldSBK Team) erano riusciti a risalire in quarta e quinta posizione: già due giri dopo però si erano già sbarazzati dei piloti davanti, con Sykes che è scivolato perdendo posizioni preziose.
Il pilota BMW è poi successivamente scivolato alla curva 13: anche se è riuscito a ripartire ha compromesso definitivamente la sua gara, terminata in 13esima posizione.

Più indietro, Bautista era impegnato a risalire in classifica: al quarto giro era già decimo e in battaglia con Marco Melandri (GRT Yamaha WorldSBK) per la nona piazza.
Bautista è riuscito ad avere la meglio e ha messo nel mirino Sandro Cortese (GRT Yamaha WorldSBK).

Mentre i suoi rivali si contendevano il podio, Rea aveva già ipotecato il primo posto e stava girando con tre secondi di vantaggio.

A nove giri dalla fine, Eugene Laverty (Team Goeleven) è tornato ai box mettendo così fine ad una performance sottotono.

La battaglia per il quarto posto è diventata una questione Kawasaki dove a sfidarsi sono stati Leon Haslam e Toprak Razgatlioglu, con alla finestra, però, Bautista che a sei giri dalla bandiera a scacchi, supera Lowes, inciampato in un errore, e piazzandosi in sesta posizione.

Alla fine Bautista è riuscito a prendere il quarto posto che però non gli serve a nulla guardando alla classifica generale: vedremo nelle due gare di domani se lo spagnolo, senza “inciampi” al via, riuscirà a giocarsi la vittoria.

Rea ha così tagliato per primo il traguardo allungando di 94 lunghezze il suo vantaggio nella classifica generale. Chaz Davies è riuscito a confermare il suo secondo posto dopo essere scattato dalla 12esima casella dello schieramento, anche Van der Mark ha fatto una bellissima rimonta dalla decima alla terza posizione.

Bautista, come detto, chiude fuori dal podio, quarto, davanti a Leon Haslam mentre Toprak Razgatlioglu è arrivato sesto sotto la bandiera a scacchi dopo essere partito dalla 13esima posizione e confermandosi il miglior pilota indipendente. Alex Lowes termina la corsa col settimo posto davanti a Sandro Cortese, Marco Melandri e a Michael Ruben Rinaldi (BARNI Racing Team) mentre Jordi Torres (Team Pedercini Racing) completa la top ten.

Di seguito i primi sei classificati:

1.) Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK)
2.) Chaz Davies (ARUBA.IT Racing – Ducati)
3.) Michael van der Mark (Pata Yamaha WorldSBK Team)
4.) Alvaro Bautista (ARUBA.IT Racing – Ducati)
5.) Leon Haslam (Kawasaki Racing Team WorldSBK)
6.) Toprak Razgatlioglu (Turkish Puccetti Racing)

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in In evidenza

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati