Superbike | Round Portimao, FP2: Jonathan Rea chiude in testa

Bautista é il più veloce della seconda sessione ma la combinata va al pilota Kawasaki

Superbike | Round Portimao, FP2: Jonathan Rea chiude in testaSuperbike | Round Portimao, FP2: Jonathan Rea chiude in testa

La prima giornata del Campionato del mondo MOTUL FIM Superbike a Portimao, in Portogallo, ha visto Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) svettare nella combinata dei tempi, grazie a un passo molto consistente.
Dopo aver vinto le ultime sette gare a Portimao, il nord-irlandese è pronto ad attaccare per stabilire un nuovo record su questa pista.

Limitatamente alla seconda sessione però il più veloce é stato fin Alvaro Bautista (ARUBA.IT Racing – Ducati) che è pronto a ripartire all’attacco per riscattare il disastroso Round di Laguna Seca e provare a riaprire i giochi per il titolo.
Rea ha invece chiuso col secondo crono le FP2 senza essersi migliorato troppo rispetto alla mattina.

Certamente l’azione in pista riserverà ancora tante sorprese, a partire dalle attese qualifiche di domani e sopratutto da Gara1.

Analizzando quello che è successo in pista oggi, vediamo come per i piloti del Kawasaki Racing Team WorldSBK sia stata una giornata contrastante: da un lato Rea è andato subito al comando della classifica dei tempi, mentre il compagno di box non è andato oltre il sesto posto.

Chaz Davies (ARUBA.IT Racing – Ducati), vincitore dell’ultima gara prima della pausa estiva a Laguna Seca, chiude la top 10 ma nel corso della sessione pomeridiana ha migliorato i propri riferimenti.

Terzo miglior tempo per Alex Lowes (Pata Yamaha WorldSBK Team), alle ultime uscite con Yamaha dato che non farà parte del progetto nel 2020.
L’inglese ha chiuso ad appena 0.120 secondi dal capolista, Rea.
Dall’altra parte del box troviamo Michael van der Mark altrettanto forte e centrando il quinto tempo e piazzando la seconda Yamaha nelle prime cinque posizioni.

Ancora una volta è Toprak Razgatlioglu (Turkish Puccetti Racing) il più veloce tra gli indipendenti, il pilota turco ha confermato il ritmo mantenuto durante i Round a Laguna Seca e a Donington Park.
Il 22enne, che prenderà il posto di Lowes in Yamaha, è stato uno dei protagonisti assoluti durante i test a Portimao di fine agosto e ha dimostrato di poterlo essere anche in vista del questo appuntamento.

Un altro pilota indipendente nella top 10 è Loris Baz (Ten Kate Racing – Yamaha), ottavo assoluto dopo le FP2, lo segue il tedesco Sandro Cortese (GRT Yamaha WorldSBK), nono nella combinata dopo essere stato il più veloce nel settore finale durante la seconda sessione di libere.

Senza un futuro certo per il 2020, Markus Reiterberger (BMW Motorrad WorldSBK Team) ha firmato il settimo tempo e piazzandosi a mezzo secondo da Rea e chiudendo la sessione a tre decimi dal compagno di squadra Tom Sykes, protagonista di una caduta durante le FP1. Il campione del mondo nel 2013 è stato uno dei cinque piloti in grado di migliorare i propri parametri nel corso del pomeriggio ma non è riuscito ad andare oltre il 12° tempo.

Alessandro Delbianco (Althea Mie Racing Team) è caduto alla curva 14 ma sta bene, il connazionale, Marco Melandri (GRT Yamaha WorldSBK) termina il venerdì col 13° crono ad appena un secondo dal capolista, mentre il miglior pilota Honda è stato Takumi Takahashi (Moriwaki Althea Honda Team) 17°.

Di seguito i primi sei classificati:

1.) Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) 1’41.931
2.) Alvaro Bautista (ARUBA.IT Racing – Ducati) +0.078
3.) Alex Lowes (Pata Yamaha WorldSBK Team) +0.120
4.) Toprak Razgatlioglu (Turkish Puccetti Racing) +0.183
5.) Michael van der Mark (Pata Yamaha WorldSBK Team) +0.346
6.) Leon Haslam (Kawasaki Racing Team WorldSBK) +0.357

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Primo Piano

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati