MotoGP | Gp Silverstone: Joan Mir salterà il weekend di gara

"Non sono ancora al 100% i medici hanno consigliato di continuare con la riabilitazione" ha detto lo spagnolo della Suzuki

MotoGP | Gp Silverstone: Joan Mir salterà il weekend di garaMotoGP | Gp Silverstone: Joan Mir salterà il weekend di gara

MotoGP Gp Gran Bretagna – Joan Mir, in seguito al brutto incidente avvenuto nel corso dei test di Brno, non prenderà parte al Gran Premio di Gran Bretagna, dodicesima tappa del Motomondiale 2019.

Lo spangolo della Suzuki, nel corso dei test IRTA di Brno era caduto ad alta velocità ed era stato portato in ospedale dove gli era stato diagnosticato una contusione polmonare. Dopo aver saltato il Gp d’Austria è stato poi trasportato in aereo in spagna dove ha proseguito la convalescenza. Alla vigilia del Gp di Silverstone, la casa di Hamamatsu fa sapere che il rookie non prenderà parte al weekend di gara viste le condizioni non ancora al 100%. Sebbene i test siano stati positivi e la salute generale di Mir sia abbastanza buona, i medici, per precauzione, hanno consigliato al pilota di non affrettare le fasi di recupero e di iniziare invece l’allenamento normalmente per migliorare le sue condizioni fisiche. A seguito di una valutazione della situazione fisica di Mir, il Dr. Angel Charte ha dichiarato: “Dopo i test che abbiamo effettuato, abbiamo rilevato alcuni residui rimanenti nel polmone, e per motivi di sicurezza pensiamo che la cosa migliore sia non tornare in pista, ma prima recupera al 100% “.

Per il Gp di Silverstone lo spagnolo sarà sostituito dal tester Sylvain Guintoli.

Joan Mir Salterà il Gp di Silverstone

“Non sono in grado di essere a Silverstone per la prossima gara ed è un vero peccato, ma è così che vanno le cose e la prima priorità deve essere la mia salute. Dopo l’incidente ho trascorso diverse settimane a riposo, prima in ospedale e poi a casa. Ho iniziato a camminare, ma dopo i test sembra che non sia ancora al 100%, quindi i medici hanno deciso che è meglio continuare con la mia riabilitazione. Inizierò a fare un po’ più di allenamento in modo da poter arrivare alla prossima gara in una migliore forma fisica e non dover correre troppi rischi. Vorrei ringraziare le persone che sono accanto a me e che si prendono cura di me, il mio team Suzuki per la loro preoccupazione e le migliaia di fan che mi hanno incoraggiato in tutti questi giorni e che mi hanno mostrato un affetto enorme. Ci vediamo presto!”

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati