MotoGP | Lin Jarvis: “Il futuro della Yamaha non passa più attraverso Valentino Rossi”

"Spero che rimanga come ambasciatore del marchio" ha aggiunto il Managing Director di Yamaha

MotoGP | Lin Jarvis: “Il futuro della Yamaha non passa più attraverso Valentino Rossi”MotoGP | Lin Jarvis: “Il futuro della Yamaha non passa più attraverso Valentino Rossi”

MotoGP YamahaValentino Rossi sta vivendo una delle peggiori stagioni della sua carriera, forse proprio la peggiore. Tre zeri nelle ultime 4 gare, una lotta costante in qualifica per accedere nei dieci, non sono certamente risultati che potresti aspettarti da un nove volte iridato, sopratutto se dall’altra parte del box, Maverick Vinales sta facendo progressi e se nel team satellite (Petronas) c’è un ventenne al debutto in classe regina che sta facendo faville.

Le possibilità che il pesarese al termine della prossima stagione si possa ritirare si fanno più certe di gara in gara, ma la Yamaha non sembra preoccuparsene, almeno stando a quanto raccontato da Lin Jarvis, Managing Director di Yamaha, in un intervista su motorsport.com.

Lin Jarvis Yamaha dichiarazioni Valentino Rossi

“La MotoGP è pronta per il ritiro di Valentino Rossi? Penso di sì. Quando una cosa simile è accaduta in altre discipline, non ha avuto effetti immediati. Ad esempio, quando Ayrton Senna morì in quel tragico incidente, la F1 andò avanti. Stessa cosa quando si ritirò Michael Schumacher. Si possono immaginare circuiti semivuoti senza la grande quantità di cappellini e bandiere gialle con il numero 46 che ci sono oggi. Ma non penso che ciò accada, perché in MotoGP la qualità è molto alta. Abbiamo sei costruttori coinvolti e molti grandi marchi.”

Yamaha si prepara ad un futuro senza Valentino Rossi

“Ci mancherà Valentino? Senza dubbio. Ma la vita andrà avanti e sono sicuro che lui rimarrà coinvolto in MotoGP in qualche modo, anche se non dovesse andare a tutte le gare. Rossi ha lasciato Yamaha per andare in Ducati nel 2011. All’epoca era arrabbiato con noi. In parte era normale, perché Lorenzo aveva appena vinto il suo primo titolo nel 2010 e pensava di doversene andare. Poi nel 2013 ha deciso di tornare con un’altra mentalità, e questo ha cambiato tutto.”

Andare in un’altra squadra? Lin Jarvis non lo vede possibile

“Ora sta affrontando il suo ultimo capitolo in MotoGP con la Yamaha e sono sicuro che ha intenzione di non andare in un’altra Casa. Fino al 2011, quando aveva deciso di andarsene, aveva vinto 4 titoli con noi e questo ha avuto un grande impatto. E’ come se Marquez lasciasse la Honda in questo momento. Ora Valentino è in una fase molto diversa della sua vita e, con tutto il rispetto per lui, il futuro della Yamaha non passa più attraverso Valentino Rossi. Puoi essere qui ed essere competitivo per 1, 2 o 3 anni.”

Dopo anni senza risultati eclatanti le cose sono cambiate

“Il nostro livello di dipendenza da lui è cambiato. La sua eredità con Yamaha è finita. Yamaha continuerà senza di lui, senza il suo presidente e senza di me. Tutte le aziende attraversano periodi di transizione e Yamaha, che ha 70.000 dipendenti, non fa eccezione. Ciò non significa che Valentino non sia importante e spero che rimanga un ambasciatore del marchio. La decisione del ritiro è di entrambe le parti, anche se dovrebbe toccare a chi noterà che non è possibile per lui essere competitivo come vorrebbe, o che la sua motivazione inizia a scemare. I primi segnali dovrebbero venire dalla sua parte, ma onestamente non penso che ci sarà alcun conflitto, perché di solito le due parti arrivano alle stesse conclusioni”.

MotoGP | Lin Jarvis: “Il futuro della Yamaha non passa più attraverso Valentino Rossi”
4.4 (87.5%) 8 vote[s]
Leggi altri articoli in In evidenza

Lascia un commento

21 commenti
  1. Avatar

    fatman

    20 luglio 2019 at 13:38

    In pratica…”geriatra vattene”…

  2. Avatar

    H954RR

    20 luglio 2019 at 16:43

    Alleluia !!!
    Finalmente in yamaha ci sono arrivati, meglio tardi che mai ahahah !
    Sono anni che lo diciamo che è tutta un illusione che quella pippa sia importante.
    Di sicuro invece che dare retta a quel bluff di tavullia ma se avessero dato retta a Mav o Zarco un paio di mondiali li avrebbero fatti, ahahah il castello è crollato !

  3. Avatar

    H954RR

    20 luglio 2019 at 16:44

    Si prevedono ricoveri in direzione dipartimento salute mentale di masse di cip cip ahahahahah !

  4. Avatar

    TONYKART

    21 luglio 2019 at 00:23

    a questo punto gli conviene aprire una piadineria abusiva nel ranch abusivo,i suoi tifosi ubriaconi sarebbero li tutto il giorno a mangiare e bere

  5. Avatar

    fatman

    21 luglio 2019 at 09:55

    Ahahahahahahahah…ed invece volete vedere che rinnoverà almeno un altro anno? Non vuol proprio andare in pensione come alcune persone che non hanno nulla da fare…tristezza!!!

  6. Avatar

    fatman

    21 luglio 2019 at 09:57

    …a proposito ma…il decimo?
    ahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahah

  7. Avatar

    fatman

    21 luglio 2019 at 09:58

    …ma i canarini? Muti?
    ahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahah

  8. Avatar

    nandop6

    21 luglio 2019 at 10:03

    Ahahahahah Che commenti…..Veramente non trovate limiti nelle cazz.. che dite… La piadineria… Ahahahah Dai commenti che fate la vita triste non credo ce l’abbia Rossi… Spero che Marquez rimanga in Honda altri 15 anni…. Comunque tranquilli, era normale che si doveva ritirare. Organizzatevi su chi vi accanirete nel dopo… Che tristezza…

    • Avatar

      fatman

      21 luglio 2019 at 10:49

      …ecco che è intervenuto il canarino più sc@m0…ma gli altri? Muti?
      ahahahahahahahahahahahahahahah
      ahahahahahahahahahahahahahahah
      ahahahahahahahahahahahahahahah
      ahahahahahahahahahahahahahahah
      ahahahahahahahahahahahahahahah
      ahahahahahahahahahahahahahahah

  9. Avatar

    nandop6

    21 luglio 2019 at 11:56

    Il canarino più sc@m0….. Questo è il vostro livello…. Vi lascio a voi stessi….

  10. Avatar

    fatman

    21 luglio 2019 at 14:52

    Dai nandopist0la non te la prendere…se proprio vuoi, prenditela nel c..0
    ahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahahahahah

    • Avatar

      nandop6

      21 luglio 2019 at 17:36

      L’offesa viene da persone stimate….. Tu diversamente sano che vuoi offendere… Capisco che le terapie a certi livelli sono inutili…. Prova con l’eutanasia privata.

  11. Avatar

    ueueue

    22 luglio 2019 at 15:49

    fatmal non ti sei accorto che sei rimasto solo tu ascriverti i messaggi cogli@ni ed a risponderti da solo?

    Bravo nando..tanto che gli vuoi dire..
    Rossi vedrai che si ripiglia e fatman vedrai che lo ripiglia..

    ps Fatmal suka come al solito

    • Avatar

      fatman

      22 luglio 2019 at 17:54

      Bello vederti che ti arrampichi sugli specchi per denigrare la mia assoluta superiorità…dai che arriva il decimo
      ahahahahahahahahahahahahahahahahahah
      ahahahahahahahahahahahahahahahahahah
      ahahahahahahahahahahahahahahahahahah
      ahahahahahahahahahahahahahahahahahah
      ahahahahahahahahahahahahahahahahahah

      • Avatar

        ueueue

        23 luglio 2019 at 08:03

        Vedi fatman…
        Da buon bresciano posso solo dirti.. ma ‘encùlet

        Bye bye e mi raccomando continua a scriverti cassate..

        Ps. Suka come sempre

  12. Avatar

    H954RR

    24 luglio 2019 at 17:44

    A tirare troppo la corda nel gettare fogna agli altri per coprire le proprie colpe prima o poi si rompe, notizie dal mondo: “Suzuki, l’unico “veto” che gli resta da ottenere a Valentino Rossi.
    #MotoGP
    Qualche giorno fa, nel famoso paddocktv italiano, tra l’altro, programma invidiato da gran parte dei seguaci spagnoli della Motogp, Manuel Pecino Conciencia ha lanciato una “bomba informativa” che faceva riferimento al futuro di Valentino Rossi.
    Concretamente Manuel ha fatto in modo che valentino potesse essere andato a chiamare la porta di Suzuki come fornitore delle moto per la sua futura squadra Motogp. Pecino ha detto che questo era dovuto, ovviamente alla mancanza di risultati, ma anche all’importanza di petronas nel team Yamaha, facendoci capire che ora, con i soldi di petronas in gioco, l’unica cosa che vale sono i risultati e non i ” Mantra ” di Valentino per giustificare la crisi più importante di Yamaha della sua storia nel campionato del mondo di motociclismo.
    Manuel ha aggiunto inoltre che il Team Suzuki è italiano quasi nella sua totalità. Diretto da Brivio e a differenza di Honda e Yamaha, che quasi tutti i suoi ingegneri sono giapponesi, in Suzuki lo sono solo tre, mentre il resto sono italiani.
    Per oggi ci sono solo quattro marche che garantiscono risultati in Motogp, una è ducati, un marchio per cui è già passato valentino con più pena di gloria, senza dimostrare in pista nessun progresso nonostante i molteplici cambiamenti che ha sofferto la gp11 che si Ha costruito con Stoner. Si parla del fatto che sono stati costruiti fino a 13 telaio diversi. Un’altra è Yamaha, un marchio che porta tre anni in crisi e ricevendo inoltre moltitudine di squalifiche da parte di Valentino, e che ora petronas vede come con “altri piloti” guidando, le cose hanno dato un cambiamento radicale.
    Un’altra è honda, e credo che qui tutti conoscete il veto che hanno imposto a Valentino. Un marchio vincente che non sarà mai messo a disposizione di rossi per quello che tutti sappiamo e che chiude il ventaglio di opzioni per il Sky Vr46 Team.
    Wow, che a Valentino manca solo Suzuki. L’ unico marchio in cui non è ancora intervenuto, e l’unica che ancora senza squadra satellitare, e come dice pecino, italiana quasi nella sua totalità, potrebbe la sua unica opzione reale per avere una squadra in Motogp.
    Che situazione. Il pilota più influente nel campionato del mondo e che arrivi ad essere “veto” dalle principali marche, proprio tutte per le quali lui è passato.
    Per finire voglio parlare della foto del post, a Brno 2003. Un GP in cui era abituale annunciare i cambiamenti di aria. I biglietti e le uscite dei piloti nelle diverse squadre e cilindrate.
    Una celebrazione che ufficialmente, detto da Valentino, ha organizzato così perché si è dovuto sottoporre a lavori forzati per tornare a vincere dopo 4 GP senza farlo, ma che molti puntano a che è stata una indiretta molto “diretta” A Honda, il marchio Che non gli ha permesso di sentirsi “libero” e se come un prigioniero che vinceva grazie al potenziale della rc211v e nel suo giorno a quello della nsr500.
    Che roba ha la vita. Dopo la sua esperienza in Ducati, e nella Yamaha post-Lorenzo, chi osa dire alla honda che nel 2003 non aveva ragione?
    Signori della Suzuki, nel caso, pensate bene quello che state per fare.”
    Ahahahahahah gli sta proprio bene al bluff maligno di tavullia !

    • Avatar

      fatman

      24 luglio 2019 at 20:34

      Bravo H…e ‘ntu c..u al geriatra ed a ueueue…

    • Avatar

      MSC crociere

      28 luglio 2019 at 11:40

      Questo articolo è scritto in geroglifico..
      Comunque avrebbe senso solo se Rossi con yamaha non avesse vinto 4mondiali di cui due subito dopo aver lasciato la honda

  13. Avatar

    nandop6

    29 luglio 2019 at 12:51

    Caro Jarvis, deciditi con queste dichiarazioni….. Se veramente deciderete insieme a Rossi date una sola versione dei fatti, prima dici una cosa poi ritratti e ne dici un’altra. O sono i giornalisti….

    • Avatar

      fatman

      29 luglio 2019 at 13:27

      Deve decidersi il geriatra a smettere, non jarvis a dire cose sacrosante…

  14. Avatar

    TONYKART

    29 luglio 2019 at 14:24

    i suoi tifosi,alcuni giornalisti pensano che arrivera’ un giorno dove rossi’ prendera’ 2 secondi al giro e allora quello sara’ il momento che dovra’ ritirarsi,ecco,quel giorno non arrivera’ mai perche’ rossi due secondi al giro li prenderebbe solo se si ritira e dopo 5 o 10 anni ritorna alle corse,rossi ha gia’ avuto il suo declino,sono proprio quei decimi che gli mancano in qualifica e i rischi che non si prende in gara per far andare la moto oltre le sue possibilita’ come sta facendo il giovane quartararo…..

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati