MotoGP | Gp Assen: Jorge Lorenzo, “Dobbiamo continuare a lavorare in questo modo”

"Il risultato di Barcellona non era quello che volevamo, ma eravamo competitivi" ha aggiunto il #99 della Honda

MotoGP | Gp Assen: Jorge Lorenzo, “Dobbiamo continuare a lavorare in questo modo”MotoGP | Gp Assen: Jorge Lorenzo, “Dobbiamo continuare a lavorare in questo modo”

MotoGP Gp Olanda Honda Repsol Jorge Lorenzo, dopo lo “strike” del Gp di Barcellona, è pronto a ripartire da zero. Prossima tappa Assen per il Gran Premio d’Olanda, ottava tappa del Motomondiale 2019.

Dopo il viaggio in Giappone, post Gp d’Italia, il maiorchino e la Honda hanno portato in pista diverse novità, viste in occasione delle libere del Gp della Catalogna. I diversi aggiornamenti nonostante non abbiano migliorato considerevolmente la prestazione sul giro secco hanno aumentato la confidenza dello spagnolo. Il gara, infatti, il #99 è stato autore di una grande partenza, ma la sua gara è stata troppo breve per poter valutare i miglioramenti, quindi Assen sarà un importante banco di prova.

Queste le dichiarazioni di Jorge Lorenzo

“Veniamo qui dopo il nostro weekend più consistente dell’anno a Barcellona. Il risultato finale non era quello che volevamo, ma per tutto il weekend siamo stati in grado di essere competitivi e continuare a migliorare la moto, questo è quello che voglio fare di nuovo questo fine settimana. Se continuiamo a lavorare in questo modo con il Team Repsol Honda, possiamo ancora avere la velocità come abbiamo fatto a Barcellona “.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

1 commento
  1. Avatar

    MSC crociere

    27 giugno 2019 at 00:29

    Speriamo sia cosi, ma io non sono per niente convinto che a Barcellona sarebbe stato veloce. Sicuro sta facendo progressi ma la sua gara è durata troppo poco..visti i risultati delle prove mi sembra piú plausibile che avrebbe fatto la solita gara dei primi tempi in ducati: superpartenza sfruttando le gomme morbide e poi drastico calo fisico e di gomme ma spero di sbagliarmi

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati