MotoGP | Stefan Pierer (KTM): “Zarco una grande delusione”

"Pol è da solo mentre Johann è un caso problematico, viene superato anche da un novellino come Oliveira" ha rincarato la dose il CEO della casa austriaca

MotoGP | Stefan Pierer (KTM): “Zarco una grande delusione”MotoGP | Stefan Pierer (KTM): “Zarco una grande delusione”

MotoGP – Siamo solo al quinto round del Motomondiale 2019 ma sembra che il rapporto tra KTM e Johann Zarco sia già fortemente compromesso.

Tra il pilota francese e la casa austriaca, per la verità, sembra non essere mai scoccata la scintilla. Già dai primissimi test invernali di Valencia il due volte Campione del Mondo della Moto2 è sembrato molto scettico sul progetto della RC16, certamente giovane ma non all’altezza della concorrenza. Gli altri test invernali e le prime gare della stagione non hanno poi fatto altro che confermare le difficoltà del #5 che in occasione del Gp di Jerez si sarebbe fatto scappare qualche parola poco lusinghiera nei confronti della moto davanti alle telecamere. Il CEO di KTM, Stefan Pierer, non ha preso molto bene le critiche e intervistato dal sito tedesco Speedweek.com ha parlato molto bene di Pol Espargarò e di Miguel Oliveira, criticando però duramente Zarco.

“Pol è di buon umore, in buona salute e sta facendo un buon lavoro. Questo è molto positivo. Sono anche molto contento del nuovo arrivato Miguel Oliveira che sta crescendo rapidamente con la KTM. Ecco perché abbiamo prorogato il suo contratto immediatamente. Una grande delusione è invece Johann. Mi fa davvero male, perché lo abbiamo assunto affinché con Pol si spingessero a migliorare. Ma è il contrario. Abbiamo assunto Johann con l’intenzione di supportare Pol in modo da poter arrivare in cima alla classifica con due top riders. Ma ora Pol è da solo mentre l’altro è un caso problematico che viene superato da un novellino. Faremo il possibile per aiutare Zarco quest’anno, nuovo materiale gli è stato fornito e altro ne arriverà. Ma se anche questo non funzionerà, vedremo cosa fare a fine stagione.”

Ricordiamo che Zarco ha un contratto di due anni, fino al 2020, con la KTM, ma al momento anche una separazione prematura sembra essere possibile.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

4 commenti
  1. Avatar

    nandop6

    10 maggio 2019 at 07:31

    Dalle stelle alle stalle……..

  2. Avatar

    H954RR

    10 maggio 2019 at 11:30

    Zarco è la prova provata che la yamaha non è una moto così male come qualcuno vuole far credere per giustificare i suoi ridicoli fallimenti.

  3. Avatar

    H954RR

    10 maggio 2019 at 11:34

    E il sig. Stefan Pierer invece che dare contro a Zarco dovrebbe capire che quel bidone di moto è molto meno di quello che credono, in ktm sono un po troppo esaltati con quei motocicli mediocri.

  4. Avatar

    TONYKART

    13 maggio 2019 at 02:16

    gli sport motoristici sono cosi’,il cronometro e’ impietoso,e se non vai il passato se lo dimentica in fretta chi ti paga,tranne in yamaha,infatti non vincono piu’ un caxxo per andare dietro a rossi….

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati