MotoGP | Gp Jerez Gara: A.Espargarò, “Il contatto con Miller mi ha privato della top ten”

Smith: "Le alte temperature del pomeriggio hanno cambiato le cose"

MotoGP | Gp Jerez Gara: A.Espargarò, “Il contatto con Miller mi ha privato della top ten”MotoGP | Gp Jerez Gara: A.Espargarò, “Il contatto con Miller mi ha privato della top ten”

MotoGP GP Spagna Aprilia Gresini – Dodicesima posizione per Aleix Espargarò nel Gran Premio di Spagna, quarto appuntamento di questo mondiale 2019 di MotoGP.

Nonostante il gran lavoro portato avanti durante il warm-up di questa mattina, infatti, lo spagnolo non è riuscito a sfruttare al massimo il potenziale della RS-GP 2019, chiudendo il GP con un piazzamento al di sotto delle aspettative iniziali.

Da notare che l’alfiere del team Aprilia è stato autore di un bel duello con Jack Miller, con quest’ultimo che è incappato in una caduta proprio nel tentativo di strappare la dodicesima piazza al pilota spagnolo.

“Nella primissima parte della gara ho faticato a trovare trazione, ma dopo soli cinque o sei giri ho iniziato a sentirmi più a mio agio e a girare con un buon ritmo”, ha aggiunto Aleix Espargarò. “La situazione è migliorata ulteriormente negli ultimi dieci giri, nei quali sono stato decisamente consistente: ho iniziato a recuperare terreno sul gruppo di piloti di fronte a me e sapevo di poter lottare con Nakagami e con Crutchlow, al quale ci stavamo avvicinando”.

“Purtroppo non è stato possibile perché Miller mi ha colpito quando l’ho superato; ero già completamente all’interno della curva ed è stato un urto abbastanza violento, fortunatamente sono riuscito a evitare la caduta”, ha aggiunto. “Ciò però ci ha fatto perdere una posizione nei confronti di Bradl. La gara è stata la nostra migliore sessione in pista del weekend e questo mi rende felice: in questo momento è importante ottenere sempre il massimo e non commettere errori, e oggi ci siamo riusciti”.

“Domani sarà una giornata di test molto importante. Sarò il primo a scendere in pista, continuiamo a lavorare sodo per migliorare”, ha concluso.

Qui invece le valutazioni di Bradley Smith: “All’inizio della gara ero un po’ arrugginito, poi le cose sono migliorate. Purtroppo la scelta della gomma media anteriore non mi ha aiutato a essere incisivo in frenata, ma non sono riuscito a provare molto la mescola dura con la RS-GP ed ho intenzione di sfruttare i test di domani anche per questo”.

“Questa mattina ho avuto un ottimo feeling, ma le alte temperature del pomeriggio hanno cambiato le cose”, ha aggiunto. “Sul finale sono riuscito a guidare meglio e ad essere più deciso nella lotta con gli altri piloti. Nel complesso un weekend positivo per il tipo di lavoro che stiamo portando avanti”.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati