Superbike | Round Assen, Gara2: immenso Bautista

Lo spagnolo vince la 11esima corsa consecutiva. Primo podio in stagione per Van der Mark

Superbike | Round Assen, Gara2: immenso BautistaSuperbike | Round Assen, Gara2: immenso Bautista

Assen è stato sempre scenario di straordinari duelli in pista e Gara 2 del Motul Dutch Round di quest’anno non è stata da meno.

Dopo un inizio incredibile Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK), scattato dall’ottava casella, è riuscito ad andare al comando della corsa dopo sole cinque curve ma lo spagnolo è stato il primo a tagliare il traguardo vincendo 11 gare su 11 in questa stagione!

Lo spettacolo è iniziato non appena si sono spente le luci dei semafori con Rea andato subito all’attacco riuscendo a prendere la prima posizione della corsa mentre Bautista era secondo davanti all’eroe di locale Michael van der Mark (Pata Yamaha WorldSBK Team). Leon Haslam (Kawasaki Racing Team) è rientrato nel gruppo di testa mentre Alex Lowes (Pata Yamaha WorldSBK Team) e Chaz Davies (ARUBA.IT Racing – Ducati) chiudevano le prime sei posizioni.

Mentre Rea stava facendo uno sforzo enorme per difendere il suo vantaggio da Bautista, ha sollevato l’anteriore della ZX-10RR alla curva 5 per non far passare lo spagnolo. Nel frattempo Davies è riuscito a guadagnare terreno superando van der Mark e piazzandosi al terzo posto.

Al sesto giro Bautista, che non ha mai fatto scappare Rea, è riuscito ad infilarsi sul leader della gara alla curva 8 mentre il nord-irlandese si è visto superare anche da Davies alla curva successiva.

Il quattro volte campione del mondo si è poi ripreso la seconda piazza. Nel frattempo Lowes stava duellando con Haslam e dietro di loro c’era Markus Reiterberger (BMW Motorrad WorldSBK Team) col settimo tempo.

A metà gara, van der Mark ha registrato il giro più veloce ottenendo riferimenti più bassi rispetto a quelli di Bautista. L’olandese ha così ricucito il gap che lo separava dal nord-irlandese a soli tre giri dalla bandiera a scacchi. Alla curva 13, un sorpasso all’esterno di van der Mark gli permette di piazzarsi al secondo posto.

All’ultimo giro, Bautista aveva abbastanza vantaggio per assicurarsi la vittoria e, nonostante Rea abbia fatto un tentativo di sorpasso alla curva 10, è stato van der Mark ad avvicinarsi al pilota Kawasaki e tra i due c’è stato un contatto. Bautista si è preso la vittoria mentre Rea e l’olandese hanno lottato fino alla fine per il secondo posto. Quarta piazza per Lowes davanti a Davies, sesto Reiterberger seguito dal compagno di squadra Tom Sykes.

Ottavo al traguardo Haslam a venti secondi dal vincitore. Con la nona piazza, Toprak Razgatlioglu (Turkish Puccetti Racing) è il miglior pilota indipendente al termine di Gara 2 mentre Jordi Torres (Team Pedercini Racing) completa la top 10.

Sandro Cortese (GRT Yamaha WorldSBK) precede Leon Camier (Moriwaki Althea Honda Team) in 12° posizione seguito da Eugene Laverty (Team Goeleven). Un weekend davvero complicato per i tre italiani in pista, Marco Melandri è 14° e Michael Ruben Rinaldi (BARNI Racing Team) chiude la zona punti mente Alessandro Delbianco (Althea Mie Racing Team) è 16°.

La vittoria di Bautista stabilisce un nuovo record nel WorldSBK, nessun pilota fino ad ora aveva mai vinto le prime 11 gare della classe regina. Così, lo spagnolo regalo la vittoria numero 352 alla Ducati nel WorldSBK ed è anche la 27esima al TT di Assen. Il pilota di Toledo è anche il 48° spagnolo a vincere una gara nel WorldSBK. Con le sue 11 vittorie consecutive, eguaglia il record di Rea, striscia di primi posti consecutivi ottenuti nel corso della scorsa stagione! Bautista ha anche raggiunto il numero di vittorie ottenute da Ruben Xaus, Regis Laconi and Stephane Mertens nelle rispettive carriera nel WorldsBK.

Superbike | Round Assen, Gara2: immenso Bautista
2.3 (46.67%) 3 vote[s]
Leggi altri articoli in Primo Piano

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati