MotoGP | Gp Austin Gara: Marquez cade, Rins batte Rossi, vittoria del pilota Suzuki [VIDEO]

Sul podio è salito anche Jack Miller, mentre Dovizioso si riporta in testa al mondiale

MotoGP | Gp Austin Gara: Marquez cade, Rins batte Rossi, vittoria del pilota Suzuki [VIDEO]MotoGP | Gp Austin Gara: Marquez cade, Rins batte Rossi, vittoria del pilota Suzuki [VIDEO]

MotoGP Gp delle Americhe Gara – Incredibile ad Austin, Texas, il vero e proprio dominatore della pista statunitense Marc Marquez è infatti caduto quando era ampiamente in testa e mancavano undici giri al termine della gara, una caduta avvenuta alla curva 12.

Un vero e proprio colpo di scena visto lo score di Marquez, sei vittorie su sei sulla pista americana e ad approfittarne sono stati Valentino Rossi e Alex Rins, che si sono dati battaglia per la vittoria.

Ad aggiudicarsi il Gran Premio delle Americhe è stato un grandissimo Alex Rins, alla sua prima vittoria nella MotoGP, una vittoria che torna in casa Suzuki e che mancava da Silverstone 2016.

Rins ha avuto la meglio su Valentino Rossi, che ha provato sino all’ultimo giro a recuperare sullo spagnolo, ma che alla fine si è dovuto arrendere. Rossi ha guidato anche la gara, ma alla fine si è dovuto accontentare della seconda posizione.

Sul podio è salito anche l’australiano Jack Miller, in sella alla Ducati GP19 del Team Pramac. Gara in salita ma alla fine “tosta” per Andrea Dovizioso, quarto al traguardo e che complice la caduta di Marquez, si riprende la testa del mondiale con tre punti di vantaggio su Rossi.

Ottima anche la gara di Franco Morbidelli, quinto con la Yamaha del Team Petronas (miglior risultato in Top Class, ndr) e che ha preceduto Danilo Petrucci, in sella alla seconda Ducati ufficiale.

Chiudono la Top Ten il rookie Fabio Quartararo, Pol Espargarò con la KTM, il rookie Francesco Bagnaia con la Ducati del Team Pramac l’unico pilota Honda al traguardo, il giapponese Takaaki Nakagami.

Oltre alla caduta di Marquez infatti la casa dall’ala dorata “paga” anche la caduta di Cal Crutchlow (mentre era in lotta per il podio) e il ritiro per problema tecnico di Jorge Lorenzo.


Gara Austin - Red Bull Grand Prix of The Americas - I tempi

Pos Num Pilota Moto Team Tempo Gap
1 42 Alex Rins Suzuki Team Suzuki Ecstar 41:45.499
2 46 Valentino Rossi Yamaha Monster Energy Yamaha Motogp +0.462
3 43 Jack Miller Ducati Pramac Racing +8.454
4 4 Andrea Dovizioso Ducati Mission Winnow Ducati +9.420
5 21 Franco Morbidelli Yamaha Petronas Yamaha Srt +18.021
6 9 Danilo Petrucci Ducati Mission Winnow Ducati +21.476
7 20 Fabio Quartararo Yamaha Petronas Yamaha Srt +26.111
8 44 Pol Espargaro Ktm Red Bull Ktm Factory Racing +29.743
9 63 Francesco Bagnaia Ducati Pramac Racing +30.608
10 30 Takaaki Nakagami Honda Lcr Honda Idemitsu +31.011
11 12 Maverick Vinales Yamaha Monster Energy Yamaha Motogp +34.077
12 29 Andrea Iannone Aprilia Aprilia Racing Team Gresini +34.779
13 5 Johann Zarco Ktm Red Bull Ktm Factory Racing +42.458
14 88 Miguel Oliveira Ktm Red Bull Ktm Tech 3 +44.272
15 53 Tito Rabat Ducati Reale Avintia Racing +44.623
16 17 Karel Abraham Ducati Reale Avintia Racing +44.740
17 36 Joan Mir Suzuki Team Suzuki Ecstar +48.063
18 55 Hafizh Syahrin Ktm Red Bull Ktm Tech 3 +1:07.683

Austin - Red Bull Grand Prix of The Americas - Risultati Gara

Clicca qui per entrare nella sezione Risultati e vedere tutte le statistiche

MotoGP | Gp Austin Gara: Marquez cade, Rins batte Rossi, vittoria del pilota Suzuki [VIDEO]
5 (100%) 1 vote
Leggi altri articoli in In evidenza

Lascia un commento

3 commenti
  1. ueueue

    14 aprile 2019 at 22:55

    Suuuuuka fatmal

  2. supermariacion

    14 aprile 2019 at 23:15

    fartman, haccamrda99/3 e tonytuamadre…..stasera un bel piattone di mrda non ve lo nega nessuno ahhahahahhhahahahhahahahahah

  3. fatman

    15 aprile 2019 at 06:55

    …gioite per un secondo posto dopo che è stato battuto da un pivello…chi gode sono io…i secondi posti non rimangono nell’albo
    ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati