Superbike | Round Aragon, Gara1: Davies finalmente sul podio

Il gallese dopo un avvio difficile trova il feeling con la Panigale V4

Superbike | Round Aragon, Gara1: Davies finalmente sul podioSuperbike | Round Aragon, Gara1: Davies finalmente sul podio

Serviva una pista a lui congeniale per ritrovare in un solo colpo feeling con la moto e risultati: Chaz Davies (ARUBA.IT Racing – Ducati) dopo l’ottavo piazzamento in qualifica, è riuscito a risalire fino alla seconda posizione, persa proprio all’ultimo al termine di una bella battaglia con Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team).

Per la prima volta nel Campionato del mondo MOTUL FIM Superbike 2019 abbiamo visto entrambe le Panigale V4 R sul podio, quella di Alvaro Bautista sul gradino più altro mentre quella di Davies a chiudere la top 3.

Al termine di questa corsa, il 32enne ha espresso la sua felicità e gratitudine: “Sono molto contento del risultato, soprattutto per essere tornato sul podio – ha spiegato – Penso di essere più felice per la squadra che per me stesso! I ragazzi del team hanno lavorato tantissimo durante l’inverno e nei primi due round e non è affatto facile quando poi le cose non vanno bene, quindi questo risultato è per loro!”

Davies è salito ben 11 volte sul podio del MotorLand di Aragon, nessun altro pilota detiene questo primato e questa è stata anche la quinta volta in cui è arrivato tra i primi tre al traguardo dopo essersi qualificato oltre la sesta posizione.

“Nel complesso siamo migliorati, perfino rispetto alle libere del venerdì – ha aggiunto il pilota Ducati – Avevamo bisogno di aggiustare qualche dettaglio per andare a punti. Penso che tutti quanti abbiano fatto un passo avanti e noi, come gli altri, abbiamo iniziato ad avere i nostri riferimenti. Sembra che Alvaro abbia trovato il giusto feeling già dal primo giorno e penso chee sia fantastico vedere come riesce a dimostrare tutto il potenziale della moto mentre noi stiamo ancora cercando delle risposte”.

Superbike | Round Aragon, Gara1: Davies finalmente sul podio
5 (100%) 1 vote[s]
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati