Superbike | Round Aragon: il Campionato torna in Europa

Il Motorland sarà la cartina al tornasole della rivalità tra Bautista e Rea

Superbike | Round Aragon: il Campionato torna in EuropaSuperbike | Round Aragon: il Campionato torna in Europa

Dopo due appuntamenti oltreoceano, il Campionato Mondiale delle derivate di serie fa il suo esordio in Europa al Motorland di Aragon per il primo di una serie di round nel vecchio continente che daranno verosimilmente l’esatta cifra delle forza in pista.

Con i piloti che hanno già preso il ritmo gara e i team che hanno accumulato alcune settimane di lavoro sullo sviluppo il Motorcard Aragon Round potrebbe davvero essere un punto cruciale della stagione soprattutto per la lotta al titolo: se Alvaro Bautista (Aruba.it Racing – Ducati) dovesse ancora avere la meglio su Jonathan Rea(Kawasaki Racing Team WorldSBK) come in Australia e Thailandia sarebbe un duro colpo per le ambizioni del Campione in carica e della Kawasaki.

Lo spagnolo si presenta infatti all’appuntamento di casa dopo aver ottenuto sei vittorie consecutive e senza apparenti punti deboli: se manterrà questa costanza di rendimento il pilota di Toledo potrebbe eguagliare Neil Hodgson diventando il secondo miglior protagonista all’inizio di una stagione del WorldSBK.

Sembra strano parlare di record e non riferirsi a Jonathan Rea: questo inizio del 2019 si sta dimostrando più complicato del previsto per il “Cannibale” che dovrà cercare di rimanere concentrato per superare questo momento, anche se il MotorLand di Aragon non è una delle sue piste favorite.
Qui infatti non ha mai ottenuto una doppietta cui non ha mai archiviato una doppietta, e se pensiamo che c’è solo un’altra pista in calendario in cui non ha mai dominato appieno, si ha la cifra delle difficoltà che Rea potrebbe incontrare questo fine settimana.

Il Campione in carica non è però il solo ad aver incontrato difficoltà in questo avvio di stagione (anche se stiamo comunque parlando di sei secondi posti): Chaz Davies (Aruba.it Racing – Ducati) tra la fine dell’anno e l’inizio del 2019 ha dovuto affrontare una serie di problemi prima fisici e poi tecnici, dimostrando di non essersi ancora adattato appieno alla nuova Ducati V4 come il compagno fi team.
Al gallese il Motorland di Aragon è sempre risultato congeniale: qui ha ottenuto sette vittorie, l’ultima proprio lo scorso anno in Gara1 che è anche la sua ultima vittoria in campionato, e tre podi.
Riuscirà a fare una magia e ottenere l’ottava vittoria?

Chi invece sorride fiducioso in vista dell’appuntamento spagnolo è la Yamaha che con i piloti “ufficiali” Alex Lowes e Michael van der Mark (Pata Yamaha WorldSBK Team) e quelli del team indipendente Marco Melandri e Sandro Cortese (GRT Yamaha WorldSBK), ha ottenuto grandi risultati in questo avvio di stagione, soprattutto Lowes che sta dimostrando di essere in ottima forma fin dai test pre-stagione.

Un altro costruttore che sta cercando di mettere in ordine tutte le caselle è BMW, anche se Tom Sykes e Markus Reiterberger (BMW Motorrad WorldSBK Team) dovrebbero provare i nuovi aggiornamenti del motore nel corso della stagione.
La perseveranza è la chiave di svolta tanto per i piloti BMW come per quelli del Moriwaki Althea Honda: Leon Camier ha recuperato dalla caduta in Thailandia e cercherà di fare del suo meglio al MotorLand, mentre la squadra sostenuta dalla HRC continuerà a lavorare per trovare risposte nel corso del 2019.

La prima tappa europea del 2019 sarà al MotorLand di Aragon, inizierà venerdì 5 aprile con le prove libere, sabato mattina ci saranno le qualifiche e poi alle 14:00 HL (GMT+2) scatterà Gara 1. La Tissot Superpole Race e Gara 2 si svolgeranno invece la domenica.

Superbike | Round Aragon: il Campionato torna in Europa
1.5 (30%) 2 vote[s]
Leggi altri articoli in Primo Piano

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati