MotoGP | Gp Argentina Day 1: Morbidelli, “Mi sono sentito molto bene oggi”

Stupisce Quartararo quinto: "Sono soddisfatto del lavoro svolto oggi"

MotoGP | Gp Argentina Day 1: Morbidelli, “Mi sono sentito molto bene oggi”MotoGP | Gp Argentina Day 1: Morbidelli, “Mi sono sentito molto bene oggi”

MotoGP Gp Argentina Petronas Yamaha Day 1 – La prima giornata di libere del Gran Premio d’Argentina si è chiusa con i due alfieri del team Petronas Yamaha, Fabio Quartararo e Franco Morbidelli rispettivamente in quinta e nona posizione.

Morbidelli è stato uno dei migliori piloti del mattino ed è stato per molto tempo al secondo posto durante le prime fasi del FP1 per poi concludere con il quarto tempo. Nel pomeriggio è riuscito a far registrare ottimi tempi nelele prima metà del turno per poi chiude in nona posizione.

Queste le parole di Franco Morbidelli: “È il mio primo giorno con la Yamaha YZR-M1 su questa pista e mi sono sentito molto bene. Mi sentivo a mio agio e mi sto divertendo. I tempi sono molto stretti e ci sono molti piloti dentro ad un secondo, quindi entrare nella Top 10 è una cosa molto positiva. Dobbiamo ancora continuare a lavorare su aspetti diversi, perché abbiamo margini di miglioramento. Dobbiamo finire di aggiustare alcune cose al posteriore e trovare un po’ più di velocità. Le condizioni qui cambiano di giorno in giorno e il tempo è solitamente instabile, quindi avere raggiunto il tempo che abbiamo fatto oggi potrebbe essere molto prezioso. Dobbiamo essere pronti a reagire in qualsiasi situazione, sia nelle restanti sessioni di prove libere che nelle qualifiche.”

Dall’altra parte del box, Fabio Quartararo, è entrato nei dieci nelle FP1, grazie all’ottavo tempo, ma è nel pomeriggio che ad aver stupito grazie ad un incredibile quinto tempo

Queste le parole di Fabio Quartararo: “Le prime impressioni con una MotoGP qui in Argentina sono state buone. Mi aspettavo che la pista fosse più difficile. Pensavo che sarebbe stato più difficile, visto che non avevamo mai provato prima qui, a differenza del Qatar. Mi sentivo molto bene e molto a mio agio, sin dall’inizio. Negli ultimi giri penso che tutti abbiano provato a fare il tempo, ma siamo riusciti ad essere competitivi e a rimanere tra i primi. Le condizioni erano quasi perfette, quindi sono soddisfatto del lavoro svolto oggi. Ora è il momento di concentrarsi su domani e lavorare sul ritmo della gara. Le qualifiche saranno sicuramente impegnative e dovremo guidare al limite per raggiungere la migliore posizione in griglia possibile “.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati