Superbike | Thailandia, Gara2: Rea é motivato a lavorare ancora di più

Il nord-irlandese centra il 140° podio in carriera ma dopo due Round è ancora a secco di vittorie.

Superbike | Thailandia, Gara2: Rea é motivato a lavorare ancora di piùSuperbike | Thailandia, Gara2: Rea é motivato a lavorare ancora di più

Da quando si corre in Thailandia Jonathan Rea aveva vinto sei delle otto gare disputate qui. Fino a che non é arrivato Alvaro Bautista: ad oggi con due Round alle spalle, di tre gare ciascuno però, il quattro volte Campione in carica ha ottenuto solo sei secondi posti.

Rea però non vuole demoralizzarsi: dopotutto la stagione è ancora lunga, 26 punti sono un distacco consistente ma non irrecuperabile, quindi si prepara ad arrivare ancora più forte al MotorLand di Aragon.

“Sono contento di come stiamo facendo emergere il meglio della ZX 10RR ad ogni weekend, i ragazzi stanno lavorando davvero bene. Il pacchetto è forte e sento che posso guidare al limite. Non appena ho perso la scia di Alvaro, ero sfinito e ho cercato di gestire al meglio la mia gara” – Rea ha poi continuato – “Sembra che in questo periodo la competizione abbia fatto un passo avanti, per cui siamo ancora più motivati a lavorare per migliorarci. Mentalmente, mi sto trovando a vivere una situazione un po’ diversa, ho vinto le ultime 11 gare della scorsa stagione quindi mi sto abituando a vedere che adesso ci sia qualcuno più veloce di me in pista!”

Col risultato ottenuto in Gara 2 al Circuito Internazionale di Chang, il nord-irlandese ha ottenuto il suo 140° podio, dieci di più rispetto al precedente detentore di questo record, Troy Corser, che ne accumulò 130.

Superbike | Thailandia, Gara2: Rea é motivato a lavorare ancora di più
Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

Primo Piano

Superbike | Round Assen: anteprima Pirelli

Vediamo come il fornitore unico di pneumatici si appresta ad affrontare la sfida al TT Circuit Assen
Condividi su WhatsApp Dopo il MotorLand di Aragón , il Campionato Mondiale delle derivate di seri si sposta subito si