Superbike | Thailandia, FP2: Bautista sempre al comando

Lo spagnolo precede ancora Rea, mentre Sandro Cortese balza al terzo posto

Superbike | Thailandia, FP2: Bautista sempre al comandoSuperbike | Thailandia, FP2: Bautista sempre al comando

L’azione del Campionato mondiale MOTUL FIM Supersport in Thailandia inizia vedendo Alvaro Bautista (ARUBA.IT Racing – Ducati) al comando della classifica dei tempi della prima giornata di prove libere nonostante le alte temperature. Lo spagnolo ha svolto due sessioni ed è già concentrato sulla qualifica e sulla prima gara del weekend.

Il pilota di Toledo ha trascorso la giornata dentro e fuori dal box e ad ogni uscita è riuscito a migliorare le performance della Ducati Panigale V4 R restando in vetta alla classifica con un crono da 1’32.971 e consolidando la sua velocità rispetto ai rivali. Il suo compagno di squadra, Chaz Davies è ancora in difficoltà e termina le FP2 in 11esima posizione.

Il pilota più vincente in pista in Buriram, Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) ha lavorato sul setting riuscendo a confermare il secondo miglior tempo e con una ritmo notevole. Il suo record su questo circuito è davvero impressionante e cercherà di confermare il suo predominio in Buriram con le gare di sabato e di domenica. Il suo compagno di squadra Leon Haslam è stato tra i piloti che hanno registrato il maggior margine di miglioramento tra la prima e la seconda sessione, limando il suo crono di circa un secondo rispetto alla mattina e chiude la FP2 col settimo tempo.

La vera sorpresa del venerdì è il rookie Sandro Cortese (GRT Yamaha WorldSBK) che, con la terza posizione, piazza la prima Yamaha nella lista dei tempi. La sua prima volta in Thailandia nel WorldSBK ha già l’aria di un’esperienza indimenticabile. Il veterano Marco Melandri chiude la top 6. Il GRT Yamaha WorldSBK sta dimostrando un ottimo potenziale e continueranno a lavorare sodo per confermare il proprio potenziale nelle gare di sabato e di domenica.

Il quarto crono nelle combinate appartiene al pilota del Pata Yamaha WorldSBK Team, Alex Lowes che è riuscito a migliorarsi nel corso della giornata. Il pilota inglese, che lo scorso anno salì sul podio in Buriram, si è piazzato davanti al compagno di box Michael van der Mark, che a sua volta, ha concluso la giornata con riferimenti migliori rispetto a quelli del mattino. L’olandese è quinto su una Yamaha davvero competitiva.

Eugene Laverty (Team Goeleven) riesce a centrare l’ottavo tempo e a piazzare la seconda Ducati nella classifica dei tempi. L’irlandese, che non è mai andato oltre la nona piazza in Thailandia, spera di mantenere la stessa velocità nella Tissot Superpole di sabato.

Leon Camier (Moriwaki Althea HONDA Team) è nono nella combinata e, ad un certo punto della sessione, ha trovato i riferimenti per riuscire ad essere più veloce. Anche il suo compagno di squadra Ryuichi Kiyonari è migliorato nel pomeriggio ma chiude comunque il venerdì col 16esimo crono.

Tom Sykes (BMW Motorrad WorldSBK Team) riesce ad inserire la quinta casa costruttrice nella top 10 mentre continua a sviluppare la nuova S1000RR. Il campione del mondo del 2013 ha percorso 34 giri nel corso della giornata mentre, il suo compagno di box, Markus Reiterberger è 12esimo ad 1.3 secondi da Bautista.

Superbike | Thailandia, FP2: Bautista sempre al comando
Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati