Superbike | Cambia il regolamento

Le novità riguardano la Tissot Superpole Race introdotta quest’anno

Superbike | Cambia il regolamentoSuperbike | Cambia il regolamento

Alla vigilia del secondo appuntamento della stagione, in programma domani in Thailandia, al Buriram, Dorna WSBK Organization ha deciso di modificare il regolamento per quanto riguarda Tissot Superpole Race.

I risultati di questa gara sprint, introdotta quest’anno, d’ora in avanti conterranno come le altre due corse.

Di seguito il testo ufficializzato:

“La partecipazione ad una Tissot Superpole Race verrà considerata con la partecipazione al WorldSBK.
Una vittoria nella Tissot Superpole Race conterà come una vittoria nel WorldSBK.
Un podio nella Tissot Superpole Race varrà come un podio nel WorldSBK (*).
Il giro veloce registrato durante la Tissot Superpole Race conterà quando un giro veloce ottenuto in gara.
(*) Dev’essere considerato che al Parc Fermé e le celebrazioni della gara resteranno le stesse della Superpole. Il primo, il secondo e il terzo classificato riceveranno il rispettivo premio al Parc Fermé (senza salire sul podio)”.

Gregorio Lavilla, Direttore Esecutivo dello Sporting & Organizzazione del WorldSBK, ha spiegato le ragioni di questo cambio: “La Tissot Superpole Race è stata introdotta per stabilire lo schieramento della partenza di Gara 2 del WorldSBK e per renderla più emozionante. Vogliamo offrire ancora più spettacolo e azione alla gara per i fan che si recheranno al circuito e anche per quelli che seguiranno le gare da casa. Dopo il primo round della stagione siamo emozionati perché abbiamo visto proprio quello che ci aspettavamo. Allo stesso tempo, ci siamo resi conto che la qualità di una competizione tanto combattuta come la Tissot Superpole Race fosse la perfetta definizione dell’esilarante esperienza delle nostre gare. Per questa ragione, abbiamo deciso darle più valore includendo i risultati della Tissot Superpole Race nelle statistiche e nei dati storici”.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Primo Piano

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati