MotoGP | Gp Qatar Conferenza Stampa: Marquez, “Le cadute? Se servono per vincere il titolo non mi interessa quante sono”

Il Campione del Mondo in carica ha poi aggiunto: "preferirei correre prima dell'orario fissato"

MotoGP | Gp Qatar Conferenza Stampa: Marquez, “Le cadute? Se servono per vincere il titolo non mi interessa quante sono”MotoGP | Gp Qatar Conferenza Stampa: Marquez, “Le cadute? Se servono per vincere il titolo non mi interessa quante sono”

MotoGP Gp Losail Conferenza Stampa – Alla prima conferenza della stagione era presente anche il Campione del Mondo in carica, Marc Marquez.

Lo spagnolo della Honda, che parte come favorito, ha dovuto affrontare un inverno non semplice. Il #93 è stato operato alla spalla per risolvere il problema delle continue lussazioni, ma adesso la situazione sembra essere migliorata.

Queste le parole di Marc Marquez: “E’ bello ricominciare, sono contento e ho già dimenticato il mio problema alla spalla. Sono concentrato al weekend id gara. Sono quasi al 100%. Il pre-campionato è stato saranno, ma in senso positivo. Abbiamo cercato di migliorare la moto e cercheremo di partire nel modo migliore. Ho sempre guardato tutti gli avversari allo stesso modo, nel 2017 nessuno parlava di Dovi, ma alla fine fu lui l’avversario da battere. La Yamaha e la Suzuki sono migliorate. La stagione è lunga e noi dobbiamo pensare a quello che siamo in grado di fare. Voglio ridurre le cadute quest’anno, ma se c’è bisogno di cadere tante volte per diventare Campione del Mondo non è un problema. Anno dopo anno cerco di gestirmi in modo diverso. La nostra moto è migliorata nella velocità di punta, ma come spesso succede quando migliori in alcune aree peggiori in altre, è un compromesso. Siamo riusciti a gestire la cosa bene e sono contento della situazione. E’ astato un precampionato starano per il team. Io non ho fatto simulazioni gara, ma sono contento del passo e delle sensazioni che ho provato in moto. Le uniche difficoltà potrebbero venire da questioni mentali che fisiche. La cosa importante è che avremo altre 18 gare per migliorare. L’anno scorso abbiamo corso alle 7 ed è stata una bellissima gara, io preferirei correre a quell’ora.

“Cos’è la MotoGP per me?Per me la MotoGp è uno stile di vita, è passione. E’ lo spettacolo più bello di tutto il motorsport.

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati