MotoGP | Test Sepang Day 3: A.Espargarò, “Siamo cresciuti e devo dire che ho trovato un buon feeling con la nuova moto”

Lo spagnolo ha chiuso la tre giorni in Malesia col settimo tempo

MotoGP | Test Sepang Day 3: A.Espargarò, “Siamo cresciuti e devo dire che ho trovato un buon feeling con la nuova moto”MotoGP | Test Sepang Day 3: A.Espargarò, “Siamo cresciuti e devo dire che ho trovato un buon feeling con la nuova moto”

MotoGP Test Sepang Day 3 Aprilia Gresini – Settima piazza per Aleix Espargarò nella terza e ultima giornata di test IRTA MotoGP pre-season sul tracciato di Sepang. Rimasto solo dopo il forfait di Andrea Iannone (qui ulteriori dettagli.ndr), lo spagnolo ha cercato di massimizzare la raccolta di dati sulla RS-GP 2019, eseguendo una piccola simulazione gara e un primo attacco al tempo con gomma nuova.

Il responso è stato sicuramente positivo e lo stesso pilota si è detto soddisfatto del lavoro svolto in questi tre giorni, sottolineando come la base di partenza sia positiva. L’obiettivo adesso sarà lavorare su quanto raccolto in Malesia, così da prepararsi al meglio per la prossima sessione di test che si terrà sul circuito internazionale di Losail.

Ecco le valutazioni di Aleix Espargarò: “Nei primi due giorni il nostro lavoro si era concentrato sul conoscere la nuova moto e girare con gomme usate, con buoni risultati come conferma il passo nella simulazione gara di ieri. Questa mattina abbiamo configurato la moto per provare un time-attack e sono piuttosto soddisfatto del nostro tempo. Siamo cresciuti durante i tre giorni e devo dire che ho trovato un buon feeling con la nuova moto, riesco ad essere aggressivo e sono a mio agio anche a livello di ergonomia. Sicuramente un primo test positivo, abbiamo margini di miglioramento ma so che i ragazzi di Aprilia continueranno a lavorare sodo”.

Foto: A.Farinelli/Motorionline

MotoGP | Test Sepang Day 3: A.Espargarò, “Siamo cresciuti e devo dire che ho trovato un buon feeling con la nuova moto”
Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati