Superbike | Winter Test, Jerez: impressiona Tom Sykes con la BMW

Il britannico però non compare nella classifica finale perchè ha girato senza trasponder

Superbike | Winter Test, Jerez: impressiona Tom Sykes con la BMWSuperbike | Winter Test, Jerez: impressiona Tom Sykes con la BMW

La grande sorpresa dei test a Jerez de la Frontera sono stati senza dubbio Tom Sykes e la nuova BMW S1000RR che sembra nata decisamente bene (facciamo gli scongiuri del caso ovviamente!): il britannico, dopo gli anno in Kawasaki, sembra non aver decisamente perso il suo feeling con il giro veloce.

Alla terza uscita in pista, dopo le prove Miramas, ma con la versione Stock, e Almeria il britannico il primo giorno ha stampato un ottimo 1’40″8, mentre il secondo ha staccato un 1’39″9, poco prima di incappare in una violenta caduta all’ultima curva, causata da un problema tecnico.

“Se tutto fosse filato liscio credo che con la gomma da gara avrei potuto arrivare a 1’39″7” – ha detto Tom Sykes – “All’ultima curva ho avuto un problema, non è stato un errore di guida” ha spiegato Tom Sykes, rientrato in pista dopo qualche ora con il muletto e un braccio dolorante. “Abbiamo appena cominciato lo sviluppo, è il primo problema che ci capita. I test si fanno anche per questo, per capire quali sono i punti critici di una moto. Ho fatto il miglior giro nei due giorni al mattino, con una posteriore dura. In quel momento la mia prestazione era assai competitiva. Nel pomeriggio, se fosse andato tutto liscio, anch’io avrei messo la morbida come gli altri, e la pista stava diventando sempre più veloce. Ma non c’è problema, avremo tempo. La moto è già ad un buon livello.”

La BMW però non compare nella classifica finale dei tempi, perchè sia Sykes che Markus Reiterberger hanno girato senza trasponder fin quasi alla conclusione delle prove: nel tabellone ufficiale il britannico è accreditato con un 1’41″206, con soli otto giri a referto, ma in realtà sono stati di più.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati