MotoGP | Paolo Simoncelli: “Non sono una persona straordinaria, sono solo un padre disperato”

Nel giorno del compleanno del "Sic" c'è stata l'inaugurazione di "Casa Marco Simoncelli"

MotoGP | Paolo Simoncelli: “Non sono una persona straordinaria, sono solo un padre disperato”MotoGP | Paolo Simoncelli: “Non sono una persona straordinaria, sono solo un padre disperato”

Casa Marco Simoncelli – Paolo Simoncelli, papà di Marco, deceduto in circostanza tragiche durante il Gran Premio della Malesia del 2011, ha parlato nel giorno dell’inaugurazione di “Casa Marco Simoncelli”, un centro diurno nato dal progetto “Dopo di Noi”, destinato a famiglie che annoverano persone con gravi disabilità; un ambizioso progetto “nato” 5 anni fa è stato supportato da tutto il ricavato delle precedenti edizioni di Buon Compleanno SIC, Spurtlèda58, Motoraduni e tanto altro.

Oggi sarebbe stato, anzi è, il compleanno di Marco, ecco cosa ha detto papà Paolo, che ricordiamo porta il nome del SIC anche nel Motomondiale, con il Team della Moto3 “Sic58 Squadra Corse”, ai microfoni di Alberto Porta di SportMediaset.

“Non sono una persona straordinaria, sono solo un padre disperato, la Fondazione è nata subito dopo il 23 ottobre. Sono stato costretto perché siamo stati subissati di donazioni e quindi ci siamo messi al lavoro. Marco era un ragazzo semplice e mi piace il fatto che nei giovani abbia lasciato quella voglia di inseguire un obiettivo, un sogno”: perché Marco era felice e questo, dice Paolo con gli occhi lucidi, permette a lui e alla moglie di non avere rimpianti. “Però sono proprio arrabbiato con Dio perché quella che ci è successa è la cosa più ingiusta del mondo: i figli non dovrebbero mai morire prima dei genitori, è contro natura.”

Paolo parla poi della Fondazione che porta il nome di suo figlio e che aiuterà i ragazzi disabili: “Speriamo che il nostro centro possa farli stare meglio, renderli felici. Qui avranno tutto a disposizione per trascorrere le loro giornate e anche per fare riabilitazione e fisioterapia”.

Un pensiero va poi ai genitori di questi ragazzi: “Vedere come curano e coccolano i loro figli, disabili magari fin dalla nascita, mi fa pensare che i veri eroi della vita siano loro, non noi.”

MotoGP | Paolo Simoncelli: “Non sono una persona straordinaria, sono solo un padre disperato”
5 (100%) 2 votes
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

MotoGP

MotoGP | Buon compleanno Sic!

Ieri a Rimini si è tenuta la settima edizione del "Buon Compleanno Sic", un evento voluto fortemente dalla famiglia Simoncelli, il cui ricavato sarà devoluto alla Fondazione intitolata a Marco.
Condividi su WhatsApp Caro Marco, innanzitutto Buon Compleanno! Ieri a Rimini c’era un sacco di gente, tutta per te, per