MotoGP | Jorge Lorenzo: “Sono molto eccitato per la stagione 2019”

Lo spagnolo è comparso per la prima volta con il nuovo sponsor, RedBull, ed ha parlato sia della prossima sfida sia di Rossi, Stoner e Marquez

MotoGP | Jorge Lorenzo: “Sono molto eccitato per la stagione 2019”MotoGP | Jorge Lorenzo: “Sono molto eccitato per la stagione 2019”

MotoGP Jorge Lorenzo – Dopo le prime parole di Jorge Lorenzo nelle vesti del team Repsol Honda (che potrete leggere qui), il maiorchino ha rilasciato una nuova intervista, anche in questo caso indossando dei colori inediti, quelli del suo nuovo sponsor, l’energy drink RedBull, che lo accompagnerà nella nuova avventura in Honda.

Dopo anni lo spagnolo ha abbandonato Monster, ed ha ‘abbracciato’ la bibita austriaca che è anche uno dei sponsor principali della sua nuova squadra. Jorge Lorenzo è stato intervistato direttamente dalla RedBull all’interno del famoso Hangar-7.

“Sono molto eccitato per la stagione 2019. Sono salito sulla moto nei test di Valencia e Jerez ed è stato tutto incredibile. La squadra è grande e professionale, mi danno molte attenzioni e mi danno tutto quello che chiedo. Questo è molto importante.” Ha detto Jorge Lorenzo, che ha poi aggiunto: “Il feeling con la moto è fantastico al momento. Ovviamente devo adattare la moto al mio stile, ma l’inizio è stato ottimo. Quando avrò la confidenza con la moto sarò veloce e vincerò gare con la Honda. Tutto è possibile in MotoGP.”

Per il maiorchino sarà una doppia sfida visto che dovrà affrontare tanti piloti che da diversi anni guidano per la stessa marca, mentre per lui sarà tutto nuovo: “Adesso ho questa ulteriore sfida che gli altri piloti non hanno. Adesso sto cercando di allenarmi al meglio per battere Marquez, ma lui è su questa moto da diversi anni quindi sarà complicato. Dovrò lottare anche con Dovizioso che anche lui è da diversi anni in Ducati così come Valentino. Tanti piloti con molta esperienza con le loro moto e saranno molto difficili da battere. Spero di essere pronto per lottare per la top 5 o il podio.”

Parlando del passato ha elencato i principali avversari contro cui ha dovuto lottare: “Il motociclismo è il mio sport, è la mia passione. Sono fortunato ad avere l’opportunità di fare quello che amo, di aver avuto avuto una carriera piena di successi, che da piccolo non credevo fossero possibili. Dal 2008 al 2010 Valentino Rossi è stato il mio più grande avversario. Il 2010 è stato difficile, ho dovuto faticare molto per vincere il titolo. Poi ho lottato con Casey Stoner, che è sicuramente uno dei piloti con il maggiore talento naturale, e poi ho lottato con Marc Marquez. Questi tre sono incredibili e sono fortunato ad aver lottato con loro.”

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in In evidenza

Lascia un commento

7 commenti
  1. Avatar

    TONYKART

    4 gennaio 2019 at 11:07

    Più che con rossi hai lottato contro le gomme di rossi ahahahahahahab

  2. Avatar

    nandop6

    4 gennaio 2019 at 19:10

    Ora lotterà contro il gommone del bimbom..

  3. Avatar

    nandop6

    4 gennaio 2019 at 19:30

    MotoGP | Marquez avverte Lorenzo: “Il più veloce avrà il potere nel team”
    Ma come non dovevano avere lo stesso trattamento????
    Iniziano le scintille……

    • Avatar

      TONYKART

      5 gennaio 2019 at 08:50

      pensa che in yamaha ha potere il piu’ lento ……

      • Avatar

        fatman

        5 gennaio 2019 at 10:59

        Ahahahahahah, vero…il più lento ed il più vecchio…hanno visto lungo in Yamaha ahahahahahahah…che p€zz0 di m€r.@ nandop6…

  4. Avatar

    nandop6

    5 gennaio 2019 at 21:33

    Diversamente sano, la m3rd@ è le tua materia fisica, ricorda la terapia e a nanna…

    • Avatar

      fatman

      6 gennaio 2019 at 16:42

      …tu è da Valencia 2015 che sei in terapia…m£r.a ogni giorno
      ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
      ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
      ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
      ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
      ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
      ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
      ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
      ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
      ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
      ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati