MotoGP | Dovizioso: “Anche con Lorenzo ero il pilota di punta Ducati”

Dovizioso ha aggiunto: "Con Petrucci stiamo cercando un modo per lavorare insieme in pista, ma forse anche fuori"

MotoGP | Dovizioso: “Anche con Lorenzo ero il pilota di punta Ducati”MotoGP | Dovizioso: “Anche con Lorenzo ero il pilota di punta Ducati”

MotoGP DucatiAndrea Dovizioso ha parlato in un’intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport in occasione di una sua visita alla Brembo, casa che fa “frenare” tutti piloti della MotoGP.

Il pilota forlivese della Ducati ha parlato dei recenti test di Valencia e Jerez, del nuovo compagno di squadra Danilo Petrucci e della sua vita privata.

A proposito del ruolo di pilota di punta a tenuto a precisare quanto segue: “Io pilota di punta Ducati? Lo ero pure con Lorenzo, anche se gli altri la volevano vedere in modo diverso. Avevo lo stesso materiale di Lorenzo, che era stato preso per vincere il mondiale, ma ho giocato le mie carte e sapete come è andata.”

DUCATI GP19

“Non vado in vacanza tranquillo, non quanto la gente pensi. I test sono cambiati, si possono avere tanti metodi e io ho imparato a non dare importanza ai giri veloci. A Jerez c’è stata l’ulteriore conferma che la Ducati funziona, siamo stati veloci per quello, non per i miglioramenti avuti. Per quello dico che sono contento ma non del tutto.”

RACCOLTA FONDI (8.148,50 euro) BRYAN TOCCACELI

“Abbiamo raccolto, io ho fatto poco e voglio ringraziare chi ci ha aiutato gratuitamente, i miei amici del Ten Bota Mx Team. Loro si sono impegnati, io ho fatto solo la presenza e la prestazione. Sono contento che siano venuti in tanti. E poi c’erano tre piloti giovano forti, ma io “vecchietto” me la sono cavata: 2°. Non sono andato al Ranch perchè ho pochi weekend liberi, Valentino (Rossi, ndr) mi invita ogni anno, ma la mia priorità è il motocross.”

DANILO PETRUCCI NUOVO TEAM-MATE

“Con Danilo stiamo cercando un modo per lavorare insieme in pista, ma forse anche fuori. Ne stiamo parlando, può aver senso. Non trovo difficile che nel 2019 possiamo essere la squadra più forte, non sulla carta, ma la carta spesso conta poco.”

NOVITA’ LORENZO HONDA, ROOKIE BAGNAIA E MIR e YAMAHA

“Lorenzo è partito bene, l’ho visto a suo agio, ma Jorge in forma non è questo e non so che sensazione possa avere sulla moto. Potrebbe fare uno step esagerato, ma potrebbe anche avere difficoltà. Mir non l’ho visto, mentre di Bagnaia ha sorpreso non tanto come prestazione, ma perchè impara velocemente. La Yamaha sembra più in crisi, ma c’è tempo per recuperare. Rossi e Vinales hanno spesso pareri discordanti, Valentino affronta test e gare in modo completamente diverso da Maverick.”

MotoGP | Dovizioso: “Anche con Lorenzo ero il pilota di punta Ducati”
5 (100%) 3 vote[s]
Leggi altri articoli in In evidenza

Lascia un commento

4 commenti
  1. Avatar

    MSC crociere

    8 dicembre 2018 at 13:08

    Non capisco se intende pilota di punta per quanto riguarda i risultati o per lo sviluppo. Per lo sviluppo io penso che Lorenzo abbia influito non poco, vista la competitività Yamaha nei suoi anni e la crescita Ducati in questo biennio. Per i risultati, sei il pilota di punta quando la pista ti da ragione e da dopo il Mugello in poi le gerarchie in Ducati stavano mutando velocemente con vittorie, podi e poleposition a ripetizione. Purtroppo per Lorenzo è arrivato quell’infortunio evitabile, che ha innescato la serie di eventi sfortunati con cui ha concluso la stagione se no dubito che Dovi sarebbe riuscito a mantenere le gerarchie intatte

    • Avatar

      nandop6

      9 dicembre 2018 at 11:39

      Vatti a rivedere la vittoria del Dovi prima dell’infortunio di Lorenzo, quando per cercare di battere Dovizioso è caduto.

  2. Avatar

    bcs

    9 dicembre 2018 at 17:44

    Da quasi 1 anno non rientravo in questo sito, ed ho smesso di commentare perchè mi ero stufato di leggere sempre le solite cose (insulti).

    Con la speranza che certi utenti si siano calmati o migrati verso altri lidi, auguro a tutti buone feste e buon anno.

    Ciao e statemi bene, all’anno prossimo!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati