MotoGP: Andrea Dovizioso aiuta Bryan Toccaceli

Il ricavato di Motocross for Love a favore di Bryan Toccaceli

MotoGP: Andrea Dovizioso aiuta Bryan ToccaceliMotoGP: Andrea Dovizioso aiuta Bryan Toccaceli

Andrea Dovizioso, vice Campione del Mondo della MotoGP, è stato protagonista a Rivarolo Mantovano, dove ieri si è svolta la quarta edizione di “Motocross for Love”.

Il tradizionale appuntamento si è svolto sul circuito sterrato di Rivarolo Mantovano e aveva un fine molto nobile, aiutare il giovane pilota sammarinese Bryan Toccaceli, rimasto vittima di un tragico incidente in gara lo scorso maggio, che lo ha costretto alla sedia a rotelle. Come potete vedere dalla foto di Forlitoday.it sono stati raccolti 8.148,50 euro.

L’evento, organizzato dall’Mc Rivarolese, con la collaborazione del Team Bota (Dovizioso è tra i fondatori) è ben riuscito, ecco il commento del pilota della Ducati così come riportato da “Vocedimantova.it”.

“È il quarto anno che riusciamo ad organizzare questa gara e non nascondo che mi sto divertendo. Vorrei, per questo, ringraziare tutti i ragazzi che sono impegnati nella macchina organizzativa. Il nostro intento è dare spettacolo con il motocross, ma soprattutto puntare sulla beneficenza e di conseguenza ogni anno i ragazzi dell’Mc Rivarolese e del Team Bota decidono a chi devolvere il ricavato della giornata. Sono soddisfatto per la scelta compiuta di donare quanto il pubblico ha offerto per aiutare Toccaceli.”

Dovizioso ha poi continuato parlando di asfalto e sterrato: “Momenti per potersi allenare in MotoGP ve ne sono pochi e di conseguenza ognuno decide come prepararsi; io arrivando dal motocross mi dedico a questa specialità a fine stagione perché lo considero il metodo migliore a livello di aerobica e a livello di battiti cardiaci. Due mondi abbastanza lontani che però mi trasmettono tanto entusiasmo e tanta emozione. Li vivo al cento per cento tutti e due.”

MotoGP: Andrea Dovizioso aiuta Bryan Toccaceli
5 (100%) 3 votes
Leggi altri articoli in In evidenza

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati