MotoGP | Test Jerez Day 1: alle 14:00 Lorenzo in testa, inseguono le Ducati

Il maiorchino sembra essersi ambientato velocemente alla Honda, Rossi nono

MotoGP | Test Jerez Day 1: alle 14:00 Lorenzo in testa, inseguono le DucatiMotoGP | Test Jerez Day 1: alle 14:00 Lorenzo in testa, inseguono le Ducati

MotoGP Test Jerez Day 1 – La prima giornata di test IRTA della classe MotoGP a Jerez vede al momento (ore 14:00) al comando Jorge Lorenzo, nuovo rider Honda Repsol.

L’ex pilota della Ducati ha fermato il cronometro sul tempo di 1:38.749, unico pilota al momento a scendere sotto al “muro” del minuto e 39. In casa Honda si sono dati da fare e sulla Honda RC213V del maiorchino si vede già un nuovo serbatoio, questo per aumentare il feeling con l’anteriore.

Lo segue Danilo Petrucci, rider ufficiale Ducati. Il pilota ternano, ex Pramac Racing, ha fermato il cronometro sul tempo di 1:39.127, crono fatto registrare nei primi passaggio, esattamente il quinto.

A soli 23 millesimi da Petrucci c’è Alex Rins con la Suzuki, che a sua volta precede la Ducati di Andrea Dovizioso e la Honda del campione in carica Marc Marquez, staccati rispettivamente dalla vetta di 0.094s e 0.181s.

La prima Yamaha è quella di Maverick Vinales, sesto, seguito dalla Honda del Team LCR del giapponese Takaaki Nakagami e dalla Ducati del rookie del Team Pramac Ducati Francesco Bagnaia, che anche a Jerez sta confermando quanto di buono fatto vedere a Valencia.

Valentino Rossi è nono, davanti alla KTM di Pol Espargarò. Il pilota pesarese ha percorso sino ad ora quindici giri ed è stato uno degli ultimi a scendere in pista.

Tito Rabat, al suo secondo test dopo il terribile incidente di Silverstone è undicesimo, davanti alla prima Yamaha del Team SIC Petronas, quella di Franco Morbidelli.

In pista con la Ducati ufficiale anche Alvaro Bautista, che sceso dalla Ducati V4 Superbike, è tornato occasionalmente in sella ad una MotoGP in sostituzione del tester Michele Pirro, assente per potersi sottoporre ad un’operazione alla spalla, spalla infortunata durante il GP d’Italia corso al Mugello.

La sessione è stata interrotta da una bandiera rossa causata da una caduta dell’esordiente Joan Mir (Suzuki), con la sua moto che è andato a bucare un air-fence. Il pilota spagnolo è stato portato al centro medico per un controllo. Lo spagnolo non ha riportato conseguenze ed è poi tornato ai box.

Faticano ancora Andrea Iannone con l’Aprilia e Johann Zarco con la KTM. L’abruzzese è diciottesimo a 1.848s dalla vetta, mentre il transalpino addirittura ventunesimo a 2.343.

MotoGP | Test Jerez Day 1: alle 14:00 Lorenzo in testa, inseguono le Ducati
5 (100%) 1 vote
Leggi altri articoli in In evidenza

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati