MotoGP | Valencia Test Day 2 : Aleix Espargarò, “L’arrivo di due nuovi piloti con molta esperienza ci aiuta”

Il nuovo tester Smith ha aggiunto: "Abbiamo lavorato molto sull'elettronica "

MotoGP | Valencia Test Day 2 : Aleix Espargarò, “L’arrivo di due nuovi piloti con molta esperienza ci aiuta”MotoGP | Valencia Test Day 2 : Aleix Espargarò, “L’arrivo di due nuovi piloti con molta esperienza ci aiuta”

MotoGP Test Valencia Aprilia Day 2Aleix Espargarò ha chiuso la seconda giornata di test IRTA a Valencia con un ottimo decimo tempo.

Durante la prima giornata il pilota spagnolo aveva portato in pista un nuovo motore, mentre nel Day 2, oltre a tale aggiornamento l’Aprilia ha portato in pista anche un nuovo telaio. Al momento è ancora presto per dare un giudizio complessivo, bisognerà aspettare almeno i test privati di Jerez, in programma il 28 e 29 novembre per fare un primissimo bilancio.

Queste le parole di Aleix Espragarò: “Abbiamo fatto un buon lavoro in questi test, oggi ho provato un nuovo telaio, continuando anche i test sul nuovo motore che avevo usato ieri. Il feeling era buono, anche se voglio provare di nuovo tutto a Jerez, è una pista piuttosto diversa da questa e più indicativa: sappiamo bene su quali aree dobbiamo lavorare e l’arrivo di due nuovi piloti con molta esperienza ci aiuta a focalizzare le nostre priorità, sarà un inverno molto impegnativo, perché questi due giorni hanno confermato il livello del campionato, anche superiore alla stagione appena conclusa, se possibile”.

Presente durante i test anche il nuovo pilota collaudatore di Aprilia, Bradley Smith. Il pilota britannico ha chiuso con 24esimo tempo.

Queste le parole di Bradley Smith: “È stato bello fare diversi giri con la nuova moto e la nuova squadra oggi. Il nostro obiettivo è innanzitutto acquisire familiarità con la RS-GP, trovare una configurazione base che ci permetta di valutare meglio i vari aspetti tecnici e aggiornamenti che avremo bisogno di testare man mano che la nostra esperienza cresce. Abbiamo lavorato molto sull’elettronica e abbiamo apportato alcune leggere modifiche alla calibrazione delle sospensioni, raggiungendo un livello in cui sono più a mio agio. Non vedo l’ora di tornare in pista a Jerez per dare ai ragazzi maggiori informazioni in modo che possiamo preparare la moto 2019 nel miglior modo possibile.”

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati