MotoGP | Gp Valencia: Taramasso (Michelin), “Sarà una grande sfida”

La casa francese porterà pneumatici asimmetrici sia all'anteriore che al posteriore

MotoGP | Gp Valencia: Taramasso (Michelin), “Sarà una grande sfida”MotoGP | Gp Valencia: Taramasso (Michelin), “Sarà una grande sfida”

MotoGP Gp Valencia Michelin – Il Motomondiale torna in Europa per l’ultima tappa della stagione, il “Gran Premio Motul de la Comunitat Valenciana”.

Con i titoli mondiali ormai assegnati e andati a Jorge Martin nella Moto3, Francesco Bagnaia nella Moto2 e Marc Marquez nella MotoGP, a tenere banco saranno altri “argomenti”. Tra tutti l’addio alle corse di Dani Pedrosa (dal prossimo anno sarà tester KTM), ma anche l’orgoglio di vincere l’ultima gara della stagione.

La Michelin si prepara quindi ad affrontare l’ultimo GP della stagione e i test successivi, i primi in ottica 2019.

La casa francese porterà tre mescole sia all’anteriore che al posteriore, soft. medie e hard, tutte con profilo asimmetrico, mentre in caso di pioggia le mescole saranno soft e media con design asimmetrico al posteriore.

Ecco a tal proposito le parole di Piero Taramasso, responsabile sezione due ruote Michelin Motorsport

“Dopo aver preso ben 4 aerei, è quasi confortante tornare in un ambiente familiare in Europa, ma siamo comunque consapevoli che Valencia a fine novembre sarà una grande sfida. Le temperature della mattina saranno molto fresche e quando abbiamo scelto le gomme per questa gara a febbraio, abbiamo dovuto decidere le mescole migliori su cui lavorare anche per i turni pomeridiani, quando l’aria e la pista si spera si riscaldino. Valencia è uno dei pochi circuiti su cui portiamo un intero set di pneumatici asimmetrici, questo a causa del layout della pista, a forma di serpente. Si ha quindi bisogno di un pneumatico con mescole diverse per dare ai piloti la sicurezza e le prestazioni di cui hanno bisogno. Il campionato è stato deciso, quindi spero che sarà una gara avvincente.”

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati