SBK | Pirelli Qatar Round, Gara1: sempre e solo Jonathan Rea

Il quattro volte Campione del Mondo eguaglia il record di vittorie in una stagione

SBK | Pirelli Qatar Round, Gara1: sempre e solo Jonathan ReaSBK | Pirelli Qatar Round, Gara1: sempre e solo Jonathan Rea

Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) ha vinto Gara1 del Pirelli Qatar Round, eguagliando il record di vittorie in una stagione, che appartiene a Doug Polen: già domani il quattro volte Campione del Mondo di fila potrà puntare a superarlo.

Non bastasse, gli mancano 12 punti per raggiungere il maggior numero di punti in una stagione.
Rea è stato come al solito inarrestabile: è scattato benissimo al semaforo ed è andato subito al comando per non mollarlo più.
Tom Sykes si deve accontentare del secondo posto con cui completa la doppietta KRT, mentre Alex Lowes (Pata Yamaha Official WorldSBK Team) ha la meglio su Eugene Laverty (Milwaukee Aprilia) e conquista il terzo posto dopo un lungo duello.

Il nordirlandese è stato autore di una partenza magnifica che lo ha portato davanti a tutti alla curva 1, mentre Laverty e Lowes sono rimasti più indietro e hanno provato ad inseguire le due Kawasaki. L’incredibile velocità dell’Aprilia sul lungo rettilineo è stata l’arma migliore di Laverty per tutta la gara e, anche grazie alla scia, è passato in terza posizione al primo giro.
Rea ha aperto un gap di due secondi sul compagno di squadra ed entrambi si sono dimostrati un passo avanti in termini di costanza, ma tutti gli occhi erano puntati sulla battaglia alle loro spalle tra Yamaha e Aprilia. Lowes ha effettuato il sorpasso al sesto giro, ma è stato sopravanzato tre giri dopo sul rettilineo. Tutto è stato rimandato all’ultimo giro, dove i due piloti si sono confrontati ed il britannico è stato autore di un sorpasso coraggioso alla curva 12. Laverty ha provato a rispondere all’ultima curva, ma ha quasi perso l’anteriore, lasciando così la terza posizione a Lowes. Ma c’è una nota positiva per il pilota Yamaha: domani scatterà dalla prima posizione.
Xavi Fores (Barni Racing Team) ha seguito il quartetto per tutta la gara, ma dei problemi nel finale lo hanno fatto retrocedere fino alla tredicesima posizione, a favore di Marco Melandri (Aruba.it Racing – Ducati). L’italiano ottiene così la quinta posizione e disputerà l’ultima gara per la casa di Borgo Panigale partendo dalla prima fila.
Negli ultimi due giri a Losail abbiamo assistito ad una delle battaglie più avvincenti della stagione, Chaz Davies (Aruba.it Racing – Ducati), Michael van der Mark (Pata Yamaha Official WorldSBK) e Loris Baz (GULF Althea BMW Racing Team) hanno combattuto l’uno accanto all’altro per conquistare l’ultima posizione della prima fila. Il francese ne è uscito vincitore, conquistando il sesto posto, mentre la Yamaha dell’olandese ha tagliato il traguardo in settima posizione. Davies è stato attaccato da Jake Gagne (Red Bull Honda World Superbike Team) sul rettilineo finale e ha quasi perso l’ottava posizione. Lo statunitense è nono.
Toprak Razgatlioglu (Kawasaki Puccetti Racing) chiude la top 10, mentre Lorenzo Savadori (Milwaukee Aprilia) è solo undicesimo dopo essere partito dalla seconda fila.

SBK | Pirelli Qatar Round, Gara1: sempre e solo Jonathan Rea
Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati