MotoGP | Diobò se ci manchi Sic!

Sono passati sette anni dalla scomparsa di Marco Simoncelli

MotoGP | Diobò se ci manchi Sic!MotoGP | Diobò se ci manchi Sic!

Ed eccoci qua Marcone… Oggi è una ricorrenza triste per tutti quelli che ti vogliono bene. Sono passati sette anni da quella domenica mattina, che resterà impossibile da dimenticare.
Aspettavamo con ansia la gara, perché eri reduce da 2 podi ed eravamo convinti che la vittoria sarebbe arrivata. Il giovedì prima del gran premio della Malesia, avevi detto che eri carico e che speravi di salire sul podio, sul gradino “centrale, che è più carino e risulto anche meglio dalla televisione”.

Così, puntiamo la sveglia, accendiamo la TV sintonizzata su Italia 1.
La telecamera ti inquadra, sei bello sorridente, con l’asciugamano giallo in testa, tieni tra le mani il cartellone dove ci inviti a visitare il tuo nuovo sito web.

Poi la gara parte e dopo pochi giri, si arriva a quella maledetta curva 11…

Il nostro Sic se n’è andato via come un angelo, proprio come quello che nel 2008, sempre su quella pista, faceva il giro d’onore in sella alla sua Gilera, stanco ma felice per aver finalmente raggiunto il suo sogno.
Un sogno che hai inseguito fin da piccolo, quando firmavi gli autografi ai tuoi compagni di classe, scrivendo “un giorno diventerò world champion”.

In questi sette anni, sono cambiate tante cose; c’è una fondazione in tuo nome, un circuito intitolato a te e… come non nominare il tuo team nel motomondiale con Tatsuki e Niccolò! Entrambi ricordano molto te agli inizi della tua carriera e sono determinati a migliorarsi sempre, seguendo il tuo esempio e i consigli preziosi del tuo babbo Paolo.

Sai, recentemente, il padre di un pilota della MotoGP, ha criticato i genitori dei piloti italiani, perché a suo dire, crescono i figli in modo sbagliato, facendoli diventare poi aggressivi e scorretti in pista.
Beh, vorrei dire al papà di questo campione, che io invece voglio ringraziare i genitori come il tuo babbo e la tua mamma, perché ci hanno permesso di vivere le tue gesta, e soprattutto di viverti.
Sebbene molti (compresa la sottoscritta), non hanno avuto la fortuna di conoscerti di persona, credo che possiamo comunque ritenerci fortunati di custodirti nei nostri cuori.

Ovunque tu sia, non smettere di sorridere, di ripetere i tuoi indimenticabili “Diobò” e di scompigliarti i tuoi riccioloni biondi.
Ciao Marco!

MotoGP | Diobò se ci manchi Sic!
5 (100%) 3 vote[s]
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati