MotoGP | Takaaki Nakagami riconfermato per il 2019 in LCR

Il pilota giapponese continuerà ad affiancare il già riconfermato Crutchlow in sella alla seconda moto di Cecchinello

MotoGP | Takaaki Nakagami riconfermato per il 2019 in LCRMotoGP | Takaaki Nakagami riconfermato per il 2019 in LCR

MotoGP – Alla vigilia del Gp di casa, il Gran Premio del Giappone, Takaaki Nakagami è stato riconfermato nel team LCR anche per il 2019.

Il pilota classe 1992, sotto diretto contratto con Honda HRC, adrà così a completare la line-up del team di Lucio Cecchinello, andando ad affiancare il già riconfermato Cal Crutchlow.

Queste le parole di Takaaki Nakagami: “Prima di tutto sono davvero felice di continuare con il team IDEMITSU di LCR Honda nel 2019. Un grande ringraziamento va al nostro sponsor IDEMITSU per il suo grande supporto e ovviamente a Honda HRC per aver creduto nelle mie capacità e mi ha fornito un pacchetto tecnico competitivo. Questa squadra è molto professionale e non potrei chiedere di più nella mia stagione d’esordio nella classe regina, quindi sono molto felice di continuare con Lucio e il suo team. Non vedo l’ora di iniziare la nuova stagione, ma allo stesso tempo sono molto concentrato sulla mia gara di casa a Motegi e le ultime gare di questo campionato del 2018”.

Il team Principal, Lucio Cecchinello, ha aggiunto:“Siamo molto felici che IDEMITSU e Honda HRC abbiano rinnovato il loro supporto a Nakagami per la prossima stagione perché è stato un vero piacere lavorare con lui nella sua prima esperienza nella classe regina. Debuttare in MotoGP non è una transizione facile per un pilota, perché il livello è estremamente alto ma Taka ha dimostrato doti notevoli e voglia di imparare, finendo spesso come miglior Rookie della categoria. A nome di tutto il Team, vorrei esprimere la mia più profonda gratitudine a IDEMITSU e Honda HRC per averci dato la possibilità di continuare il nostro viaggio con Taka per affrontare le nuove sfide future”.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati