SSP | Motul Argentinian Round, Gara: Cluzel rimanda i giochi per il titolo mondiale

uinta vittoria stagionale per il francese, davanti a Cortese e Mahias

SSP | Motul Argentinian Round, Gara: Cluzel rimanda i giochi per il titolo mondialeSSP | Motul Argentinian Round, Gara: Cluzel rimanda i giochi per il titolo mondiale

Tutto rimandato in Qatar: Jules Cluzel (NRT) tiene viva la battaglia per il titolo del Campionato Mondiale FIM Supersport 2018 vincendo la gara del Motul Argentinian Round al Circuito San Juan Villicum, davanti a Sandro Cortese (Kallio Racing) e Lucas Mahias (GRT Yamaha Official WorldSSP Team).

Cluzel, che scattava dalla quarta posizione, ha ottenuto lo spunto migliore in partenza, passando davanti a Mahias al primo giro. Il duo di testa è diventato presto un trio, perché Corentin Perolari (GMT94 Yamaha) ha rimontato dalla settima casella della griglia. Ma è risalito a danno di Federico Caricasulo (GRT Yamaha WorldSSP Team): il francese si è buttato all’interno alla seconda curva ed i due si sono toccati. Caricasulo è finito a terra e le sue speranze di titolo sono svanite in un attimo.
Il leader del campionato è stato autore di una partenza lenta ed è arretrato fino alla quarta posizione, alle spalle del trio di testa. Ma Cortese non si è tirato indietro e si è buttato nella mischia. Il tedesco ha lentamente ricucito il distacco da Perolari, grazie anche alla scia sul rettilineo, e lo ha sorpassato prendendo la terza posizione. Ha usato la stessa strategia per sopravanzare Mahias: sul dritto ha preso la scia del francese per andare in seconda posizione a meno di cinque giri dal termine.
Poi è arrivato l’atteso scontro. I tempi sul giro si sono abbassati ed entrambi hanno dimenticato la battaglia per il titolo spingendo più che mai. Cortese ha trovato una spinta in più, rosicchiando decimi su decimi a Cluzel. Il tedesco aveva puntato la prima posizione all’ultimo giro, ma ha trovato la velocità in più troppo tardi: Cluzel ha difeso la posizione in maniera magistrale all’ultimo settore riuscendo a tagliare per primo il traguardo. Il vantaggio di Cortese si è ridotto ora a sei punti: questo stesso risultato in Qatar gli garantirebbe il titolo mondiale e la pressione è molta.
Mahias è arrivato terzo alla bandiera a scacchi, replicando il podio di Magny-Cours. Anche Thomas Gradinger (NRT) ha ripetuto lo stesso risultato della Francia, il quarto posto. La quarta posizione è stata decisa proprio sulla linea del traguardo dopo un duello tra Perolari e Randy Krummenacher (BARDAHL Evan Bros. WorldSSP Team), con il francese che ha battuto lo svizzero.
Kyle Smith (CIA Landlord Insurance Honda) è settimo e primo pilota non-Yamaha in Argentina. Autore di una gara in solitaria, è arrivato con dodici secondi di vantaggio su Hikari Okubo ed Héctor Barbera (Kawasaki Puccetti Racing), ottavo e nono rispettivamente. Loris Cresson (Kallio Racing) chiude la top 10 per la prima volta dopo Brno. Raffaele De Rosa (MV Agusta Reparto Corse by Vamag) è stato costretto al ritiro a causa di un problema meccanico.

SSP | Motul Argentinian Round, Gara: Cluzel rimanda i giochi per il titolo mondiale
Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

Superbike

SBK | Rea continua a infrangere record

Il Campione in carica centra la decima vittoria di fila in campionato
Condividi su WhatsApp Ormai abbiamo finito anche gli aggettivi: il 2018 è stato l’ennesimo incredibile anno per Jonathan Rea (Kawasaki