MotoGP | In Thailandia l’Italia festeggia le 800 vittorie nel Motomondiale

Da Agostini a Rossi, da Biaggi a Dovizioso e Bagnaia, partendo dal primo successo di Bruno Ruffo nel Motomondiale, numeri da capogiro

MotoGP | In Thailandia l’Italia festeggia le 800 vittorie nel MotomondialeMotoGP | In Thailandia l’Italia festeggia le 800 vittorie nel Motomondiale

MotoGP – La vittoria di Francesco Bagnaia nel Gran Premio della Thailandia classe Moto2, è certamente un tassello importante in ottica iridata, ma è soprattutto il raggiungimento di un traguardo storico per l’Italia nel Motomondiale: quella è stata la vittoria numero 800.

Mai nessuno come noi nella storia
Che l’Italia fosse un paese straripante, non è ancora chiaro il motivo, di grandissimi talenti delle due ruote lo si sapeva da sempre senza bisogno di contare i successi, ma il raggiungimento di un tale traguardo è qualcosa che deve riempirci di orgoglio. Andando a scartabellare un po’ di statistiche ci si rende conto di tale risultato. Il primo paese per numero di vittorie alle nostre spalle è la Spagna, a quota 596, seguita dalla Gran Bretagna a ‘soli’ 383 successi.

Il Motomondiale è nato nel 1949 e da allora sono state disputate 3084 gare. Dalla sua nascita, in particolare dal Gran Premio della svizzera, vinto in 125 da Nello Pagani e in 250 da Bruno Ruffo, l’Italia è quasi sempre salita almeno una volta nel corso della stagione sul gradino più alto del podio, unica eccezione il biennio 1961-1962.

Gli italiani più vincenti della storia, al momento, sono Giacomo Agostini, a 122, e Valentino Rossi, a 115. Da soli, sommando i successi, si arriva già a 237, più delle vittorie totali realizzate nella storia da piloti tedeschi (la Germania è quarta nella classifica delle vittorie ndr.). Oltre a loro a salire sul gradino più alto del podio e a far risuonare l’inno di Mameli in giro per il mondo ci sono stati altri 77 piloti. E’ una lista lunghissima, ma ognuno di loro merita di essere nominato almeno una volta (purtroppo in foto sono solo sei).

La ‘nostra’ categoria preferita? La 125. Solo nel quarto di litro l’Italia ha ottenuto 220 vittorie. Mentre il circuito preferito dai nostra porta bandiera è Assen. Il circuito olandese è nel calendario del Motomondiale dalla prima stagione e da allora un italiano è salito sul gradino più alto del podio 78 volte.

Il raggiungimento delle 800 vittorie è un traguardo incredibile, che può aumentare ancora guardando al futuro considerando la mole di grandi talenti impegnati nel Motomondiale e che stanno crescendo egregiamente. Il prossimo obiettivo saranno i 1000 successi

MotoGP | In Thailandia l’Italia festeggia le 800 vittorie nel Motomondiale
Vota questo articolo
Leggi altri articoli in In evidenza

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

FIM Moto-e

MotoE | La categoria del futuro è elettrica? Forse ancora no

Le moto elettriche al primo test hanno rimediato un distacco di 9 secondi dalle nuove Moto2, ma anche di otto secondi dalle 250, quattro secondi dalla Moto3 e sei dalle vecchie 125
Condividi su WhatsApp MotoE – Si sono da poco conclusi i primissimi test ufficiali della nuova categoria con moto elettriche,