Supersport300 | Ana Carrasco scrive la storia del motociclismo

La spagnola conquista il titolo mondiale: è la prima volta per una donna

Supersport300 | Ana Carrasco scrive la storia del motociclismoSupersport300 | Ana Carrasco scrive la storia del motociclismo

Fin dal suo promettente debutto ad Aragon si è capito che la ragazza aveva tutte la carte in regola per lasciare il segno: Ana Carrasco (DS Junior Team) non ha deluso le aspettative, con buona pace dei suoi detrattori e di chi storceva il naso nel vedere una donna competere in sella con uomini, e domenica a Magny-Cours si è laureata Campione del Mondo 2018 FIM Supersport 300, scrivendo una pagina bellissima della storia del Motociclismo.

Ripercorriamo insieme le tappe del suo straordinario percorso:
2 aprile 2017: Carrasco si unisce ai 33 piloti nella neonata WorldSSP300 con il team ETG Racing. Impaziente di dimostrare cosa fosse in grado di fare, Carrasco ha dato prova di avere un grande talento con un decimo posto a MotorLand Aragon. un buon risultato sul circuito di casa che avrebbe migliorato la gara successiva ad Assen, con una settima posizione.

17 settembre 2017: al suo primo anno nel WorldSSP300 Carrasco ha imparato a battagliare ogni fine settimana, ma è stato all’Autodromo Internacional do Algarve che la 20enne ha trovato la sua forma migliore. Il sabato ha ottenuto la terza posizione in griglia di partenza, suo miglior risultato, e la domenica ha lottato con il gruppo di testa durante tutta la gara. All’ultima curva dell’ultimo giro, ha preso la scia al momento giusto, andando al comando e tagliando il traguardo davanti a tutti. È diventata così la prima donna a vincere una gara mondiale di motociclismo. La prima di molte altre.

12 maggio 2018: nel 2018, Carrasco è passata al team di David Salom, accanto a Dorren Loureiro (DS Junior Team) e ha immediatamente trovato la sua forma nelle prime due gare, in Spagna ed in Olanda, chiudendo in sesta e quarta posizione rispettivamente. Ma ad Imola, terzo Round della stagione, si è imposta: dopo aver superato la Superpole 1, Carrasco ha dominato la seconda fase, conquistando la pole position con quasi un secondo di vantaggio.

13 maggio 2018: quella pole è stata segno che sarebbe successo qualcosa di grande. Il giorno successivo Carrasco è stata inarrestabile sul tracciato italiano, vincendo di dominio e rendendo impossibile ai suoi rivali l’impresa di raggiungerla. È diventata leader della classifica per la prima volta in carriera, con 3 punti di vantaggio su Luca Grunwald (Freudenberg KTM WorldSSP Team).

27 maggio 2018: due settimane dopo, Carrasco ha fatto l’impensabile a Donington Park: pole position (la sua seconda), giro veloce, dominio di ogni singolo giro e, cosa più importante, seconda vittoria consecutiva nel WorldSSP300. Il vantaggio è incrementato arrivando fino a 22 punti a quattro gare dal termine.

30 settembre 2018: A poco più di un anno dalla prima vittoria, Carrasco è andata oltre a Magny-Cours, diventando la prima donna a vincere un campionato mondiale di motociclismo. Arrivata al Round francese con 10 punti di vantaggio su Scott Deroue (Motoport Kawasaki), la spagnola ha mantenuto la calma ed il sangue freddo e ha conquistato il titolo facendo la storia ancora una volta. A soli 21 anni, non sembra esserci limite per la Campionessa.

Supersport300 | Ana Carrasco scrive la storia del motociclismo
Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati