MotoGP | Gp Aragon Qualifiche: Dovizioso, “Possiamo giocarci la vittoria” [Video]

DesmoDovi ha aggiunto: "La differenza la farà il consumo delle gomme"

MotoGP | Gp Aragon Qualifiche: Dovizioso, “Possiamo giocarci la vittoria” [Video]MotoGP | Gp Aragon Qualifiche: Dovizioso, “Possiamo giocarci la vittoria” [Video]

MotoGP Gp Motorland Aragon Ducati Qualifiche – Andrea Dovizioso ha disputato un’ottima qualifica ad Aragon, teatro della quattordicesima tappa della MotoGP 2018.

Il centauro forlivese della Ducati ha infatti sfiorato la pole, persa per soli 14 millesimi e andata al team-mate Jorge Lorenzo.

La “Rossa” a due ruote si è dimostrata ancora una volta la moto da battere e domano è prevista una battaglia in “casa” e con le Honda, soprattutto quella del leader della classifica iridata Marc Marquez. Ecco cosa ha detto “DesmoDovi”.

“In realtà prima della qualifica sapevo di essere veloce, ma fare il giro è sempre difficile. Quando sono entrato in pista per cercare di fare il tempo, mi sono detto che sarei riuscito a fare la pole. Avevamo una gran bella velocità. Sapevo dove poter migliorare. Purtroppo siamo entrati tutti insieme. Quando io, Marc (Marquez, ndr)o Maverick (Vinales, ndr) rallentano tutti. Ho dovuto trovare lo spazio per fare il mio giro ma avevo Bautista davanti che non ha fatto un giro perfetto, ho dovuto trovare lo spazio per passarlo, ho fatto una staccata aggressiva, stavo per cadere, quindi non era il mio giro buono, per questo sono contento – ha detto Andrea Dovizioso – Quando hai queste sensazioni sai di poter fare bene. Per il passo gara siamo veramente veloci, abbiamo migliorato nelle FP4 e ci possiamo giocare la gara. La differenza la farà il consumo delle gomme. Scopriremo solo in gara se il lavoro fatto è stato utile. In questo momento io, Jorge e Marc siamo quelli con il miglior passo, ma anche Cal (Crutchlow, ndr), le Suzuki e Danilo (Petrucci, ndr) hanno un buon passo. All’inizio saremo un bel gruppo. Non puoi mai sapere come sarà la gara, io ho la mia strategia e vediamo se potrò farla. Si lavora cercando di fare più giri possibili cercando di capire cosa succede, ma non si riesce mai a simulare la gara.”


Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati