MotoGP | Gp Misano Qualifiche: Petrucci, “Seguire Marquez non è mai una buona idea”

Su Lorenzo il ternano ha aggiunto: "Ha uno stile abbastanza particolare, ma tante cose non risucchiamo a capire come fa a farle"

MotoGP | Gp Misano Qualifiche: Petrucci, “Seguire Marquez non è mai una buona idea”MotoGP | Gp Misano Qualifiche: Petrucci, “Seguire Marquez non è mai una buona idea”

MotoGP Gp San Marino Ducati Pramac QualificheDanilo Petrucci in occasione del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini, tredicesima tappa del Motomondiale 2018, scatterà dall’ottava casella dello schieramento.

Il ternano della Ducati, come ha ammesso nella conferenza post qualifica, ha qualche problema con il set up e anche cercare di seguire Marquez nel turno non l’hai aiutato a migliorare il proprio tempo.

Queste le parole di Danilo Petrucci: “Nelle ultime gare sono sempre partito dalle prime file, è sempre quello l’obiettivo al sabato però oggi non ho fatto dei giri perfetti e non sono molto contento del set-up della moto. C’è del lavoro da fare. Per domani abbiamo delle soluzioni, però sarà dura perché partiamo dalla terza fila. L’obbiettivo sarà fare la top 5, ma non so se abbiamo il passo per lottare per il podio. Per la gomma di domani penso che andrò con media-media, non so se Jorge farà qualcosa di diverso, lui è più veloce degli altri. Nelle FP4 andava molto più forte, riesce ad alzare la moto a centro curva ed ha una grandissima confidenza…purtroppo. Vediamo domani. Partire dalla terza fila non aiuta, cercherò di fare il massimo. Siamo tutti molto vicini. Tra me, ottavo, e Miller secondo ci sono meno di due decimi. Bisognava fare il giro perfetto per fare un bel lavoro e non è stato questo il caso. Domani bisognerà capire come gestire la gomma, negli ultimi dieci giri chi ne avrà di più farà la differenza, come al solito”.

Un giro fatto dietro a Marquez

“Ho fatto il giro dietro a Marquez, pensavo che fosse un po’ più veloce, era con la seconda moto dopo la caduta. E’ sempre molto veloce e seguirlo non è ai una buona idea perché ha delle velocità in centro curva che sono spaziali rispetto a noi. Nel giro in cui l’ho seguito ha perso lo sterzo due volte e alla terza ha detto basta. Sicuramente mi ha aiutato un pelo perché l’ho preso come riferimento per prenderlo”.

Pronostico per la gara

“Vedo favorito soprattutto Jorge, ma anche Dovizioso, Vinales, Rossi e Marc vanno forti. Anche Miller è andato forte e quindi sarà un problema in più”.

Prendere spunto da Lorenzo per migliorare

“Quello di Lorenzo è uno stile abbastanza particolare, ma tante cose non risucchiamo a capire come fa a farle, come riuscire a fermare la moto con meno freno. Quando si gioca con i decimi è difficile riuscire a fare la differenza. Inoltre non sono al massimo della forma come ero nelle ultime gare quini ho faticato un po’ di più”.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati