MotoGP | Michele Pirro: “Sostituire Rabat? Decide Ducati”

Il pilota pugliese correrà a Misano come wild card, ma il futuro è ancora da scrivere: "Credo che potrò sicuramente divertirmi e provare a lottare nelle prime dieci posizioni"

MotoGP | Michele Pirro: “Sostituire Rabat? Decide Ducati”MotoGP | Michele Pirro: “Sostituire Rabat? Decide Ducati”

MotoGP Michele Pirro – Alla vigilia del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini ci si interroga su chi potrà sostituire l’infortunato Tito Rabat in occasione del Gp romagnolo.

Lo spagnolo, che nel corso della quarta sessione di prove libere del Gp di Silverstone si è procurato diverse fratture alla gamba destra (femore, tibia e perone), salterà sicuramente diversi appuntamenti del finale di stagione, forse tutti. Da qui, il dubbio su chi possa sostituire il #53 in sella alla Ducati Avintia.

La speranza è che Rabat possa rimettersi presto, ma per regolamento il team clienti di Borgo Panigale entro Aragon dovrà trovare un sostituto. Il primo nome della lista è ovviamente quello di Michele Pirro, pilota collaudatore Ducati.

Come ci ha confermato in una recente intervista Paolo Ciabatti, Direttore Sportivo Ducati, il pilota pugliese parteciperà al Gp di Misano come wild card con la moto del team ufficiale, ma per le gare successive niente è da escludere, come lo stesso Pirro ha confessato a MotoGP.com.

“La gara di Misano sarà con la mia moto. Per il futuro si vedrà strada facendo ma ho capito che Tito vorrebbe tornare il prima possibile. Io resto concentrato su Misano, per cercare di fare il miglior risultato possibile. Ed è sempre Ducati alla fine che decide”. Racconta Pirro, che poi aggiunge: “Non mi dispiacerebbe, anzi. Se ci fosse la possibilità, volendo sempre il più veloce ritorno di Tito, sarebbe molto bello. Quella è anche lo moto dell’anno scorso che io conosco benissimo. Ha anche un buon potenziale. Mi potrei divertire, sono pronto”. Termina. “Come detto, però, l’ultima decisione spetta a Ducati, è la Casa che parla direttamente con Avintia”.

L’ultima presenza del #51 in MotoGP risale alla Gp del Mugello, dove fu protagonista di uno spaventoso incidente: “Ho avuto un incidente abbastanza importante e mi ricordo poco fortunatamente. Dopo una caduta così sono comunque riuscito a salire subito in moto e a vedere che avevo la competitività e mi ha fatto stare più sereno. Ho perso comunque un po’ di allenamento. Mi aspetto di vedere come vado visto il livello molto alto della classe regina. Credo che potrò sicuramente divertirmi e provare a lottare nelle prime dieci posizioni. Abbiamo un grande moto.Sono orgoglioso di questi risultati”.

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati