MotoGP | Tito Rabat: “Ho visto la gamba piegarsi come una S”

"Sarebbe potuta andare peggio" ha aggiunto il pilota spagnolo

MotoGP | Tito Rabat: “Ho visto la gamba piegarsi come una S”MotoGP | Tito Rabat: “Ho visto la gamba piegarsi come una S”

MotoGP Tito Rabat – Dopo il terribile incidente occorso a Tito Rabat nel quarto turno di libere del Gran Premio di Silverstone, che gli è costato la frattura di: femore, tibia e perone, lo spagnolo è tornato a parlare davanti alla stampa per la prima volta.

Pochi giorni fa il #53 ha lasciato l’ospedale inglese, in cui era ricoverato dal 25 agosto, per essere trasferito a Barcellona dove è stato visitato dai dottori Charte, Mir e Ginebreda. L’intervento svolto presso l’ospedale di Coventry è andato bene e al momento non sono previsti ulteriori operazioni, non è ancora possibile stabilire con precisione una data del rientro.
I medici presenti alla conferenza hanno ammesso: “Abbiamo pianificato diverse azioni per accelerare il consolidamento al massimo. Puoi salire sulla moto prima che le fratture siano completamente consolidate, ma devi sempre valutare i rischi esistenti. La cosa più importante è che le fratture siano correttamente fissate e che i legamenti e le articolazioni nella gamba di Rabat non siano stati toccati. Vi terremo informati sulla ripresa di Tito Rabat. “

Tito Rabat ha invece detto: “A Silverstone abbiamo visto quanto sia importante avere il team medico in MotoGP e voglio ringraziare tutti per il loro ottimo lavoro. Voglio anche ringraziare coloro che mi hanno operato in Inghilterra perché hanno fatto un ottimo lavoro. Voglio tornare il prima possibile, ma farò quello che dicono i medici. La priorità è di recuperare il prima possibile, ma alla fine dipenderà dall’evoluzione della gamba. La parte peggiore dell’incidente è stato il dolore, che praticamente non mi ha permesso di dormire. Non ho mai pensato di perdere la gamba, anche se l’ho vista distorta come una S quando mi sono sdraiato sulla ghiaia. Ho perso molto sangue e mi sono spaventato. Ho imparato una lezione e d’ora in poi ogni volta che cadrò di nuovo mi guarderò indietro. In quel momento ho visto che Rins mi stava avvisando di andarmene da lì, e ho visto la moto di Franco arrivare molto veloce verso di me, mi sono alzato in piedi e la moto ha colpito la gamba, sarebbe potuto andare molto peggio”.

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

MotoGP

MotoGP | Michele Pirro: “Sostituire Rabat? Decide Ducati”

Il pilota pugliese correrà a Misano come wild card, ma il futuro è ancora da scrivere: "Credo che potrò sicuramente divertirmi e provare a lottare nelle prime dieci posizioni"
Condividi su WhatsAppMotoGP Michele Pirro – Alla vigilia del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini ci