MotoGP | Gp Silverstone Day 1: Rossi, “Ho un buon ritmo, la moto si guida bene”

Rossi ha aggiunto: "Abbiamo migliorato in accelerazione"

MotoGP | Gp Silverstone Day 1: Rossi, “Ho un buon ritmo, la moto si guida bene”MotoGP | Gp Silverstone Day 1: Rossi, “Ho un buon ritmo, la moto si guida bene”

MotoGP Gp Gran Bretagna Yamaha Movistar Day 1 – Valentino Rossi ha vissuto una giornata a due facce a Silverstone, teatro del Gran Premio di Gran Bretagna, dodicesima tappa del Motomondiale 2018.

Il centauro pesarese della Yamaha è stato velocissimo al mattino, secondo tempo dietro al team-mate Maverick Vinales, mentre al pomeriggio ha chiuso ottavo, anche a causa del traffico trovato nel giro veloce. Per lui ventotto giri totali, 16 al mattino e 12 al pomeriggio.

La situazione rispetto al Red Bull Ring sembra essere più positiva e anche i recenti test di Misano hanno dato una mano, anche se svolti in ottica Gran Premio di San Marino. A lui la parola.

REPORT MOTOGP GP GRAN BRETAGNA SILVERSTONE

“Il primo giorno è stato abbastanza buono, perché prima devo dire che la M1 qui si guida bene. Questo circuito si adatta alla nostra moto. Ecco perché Maverick e io eravamo già molto forti al mattino. Oggi ho provato qualcosa nelle FP2 relativo all’elettronica, che Maverick ha già testato a Misano. Mi è piaciuto molto, aiuta in l’accelerazione. Ho un buon ritmo. Nelle FP2 Simeon mi ha ostacolato mentre facevo il giro veloce, peccato, ma l’importante è che sono nei dieci.”

NUOVO ASFALTO SILVERSTONE

“Il grip è leggermente migliore rispetto all’anno scorso. Ma non sono stati fatti grandi progressi in questo senso. Anche con le gomme siamo sullo stesso livello di grip del 2017. Ma da un certo punto di vista è migliorato, perché l’anno scorso avevamo almeno quattro diverse superfici, ora ne abbiamo solo un’altra, le delicate transizioni non ci sono più. A livello di dossi in alcuni punti la situazione è addirittura peggiorata, qui a Silverstone sono sempre stati un problema. Con la MotoGP non è una bella situazione, ma non è estrema, c’è abbastanza grip per non parlare di situazione pericolosa.”

Leggi altri articoli in In evidenza

Lascia un commento

6 commenti
  1. Avatar

    fatman

    24 Agosto 2018 at 19:51

    Blablablablablablabla…

  2. Avatar

    TONYKART

    25 Agosto 2018 at 01:37

    rimettila in pista in austria poi vediamo cosa hai migliorato,e’ solo cambiata la pista,ma non era colpa dell elettronica?non e’ che e’ il telaio che hai voluto tu che qui casualmente va meglio?buffone………..

  3. Avatar

    ligera

    25 Agosto 2018 at 02:10

    Quando ho parlato della possibilità che molti dei problemi della Yamaha dipendessero dalle modifiche volute da Vale ad inizio 2017, i tifosoni ne hanno dette di ogni perchè Vale diceva che dipendeva dall’elettronica. Oggi, senza alcuna modifica di elettronica, ecco che la moto va molto bene. Tutto merito di che sta volta? Ma del supermanicocolsecondonelpolso naturalmente.

    Aprire gli occhioni belli e magari rgionare con la propria testa è come chiedere l’impossibile a certi tifosi è proprio commettere peccato di lesa maestà, ma via!!!.

    Grande Dovizioso
    Grande Lorenzo
    Grande Ducati

  4. Avatar

    ueueue

    25 Agosto 2018 at 14:04

    Visto che il post è vecchio e non può rispondere ma la coda di paglia di tonyscart è sempre fresca…

    Tonykart 23 agosto 2018 at 21:32
    ducati anche con l ultima moto che ha guidato stoner ha vinto alcune gare,nel momento che l ha presa in mano rossi e’ successo quello che vediamo ora in yamaha,solo che in ducati hanno cominciato a sfornare telai e pezzi a non finire per andare dietro alle sue richieste con i risultati che tutti sappiamo,e’ saltata la testa di preziosi grazie a rossi ed e’ passato un po di tempo prima di tornare alla normalita’, i giapponesi di yamaha invece vedo che ci vanno molto piano prima di ascoltare tutte le sue sceneggiate….

    Accedi per rispondere

    ueueue 24 agosto 2018 at 10:44
    Ma rispondi a una cosa eu-genio..
    Che telaio ha aveva richiesto Valentino x Ducati?..diverso da quello che aveva pensato preziosi..tanti vantaggi ma alcuni difetti incolmabili a causa della tipologia..
    Che tipo di telaio hanno ora in Ducati?…dicci?…quindi non puoi dire che la richiesta di cambiare telaio fatta da Vale fu così sbagliata..
    Cosa lo dimostra? Che ora Ducati con quella tipologia di telaio è tornata a vincere senza le Bridgestone-r…

  5. Avatar

    ligera

    25 Agosto 2018 at 14:48

    X ueueue (er piagnina, passami la sciocchezzuola)
    Quello che scrivi non è proprio vero, come al solito scrivete solo ciò che vi fa comodo.
    Veniamo ai fatti.
    Vale voleva un telaio in alluminio, gli è stato fatto, ma Preziosi (quel genio) asseriva che era inutile. Quando il telaio in alluminio è stato fatto, la distribuzione dei pesi e le altre caratteristiche, erano le stesse che si avevano quando il motore era portante. Risultato della comparazione tra le 2 strade: Vale ha fatto gli stessi tempi, con una conformazione e con l’altra. Cosa ti dice tutto ciò?
    Veniamo al telaio in alluminio mantenuto. Ti ricordo che Preziosi, a causa di Vale si è licenziato e quelli che lo hanno sostituito, non avevano le idee innovative di Preziosi e sono rimasti ancorati a quello che fanno tutti gli altri. Nella SBK invece, le idee di Preziosi sono rimaste e, si sono avuti buoni risultati, non eccellenti a causa del motore a 2 cilindri. Come dico sempre, sarebbe bello che si cominciasse a scrivere tutto, senza omettere ciò che non conviene dire e sopratutto, ragionare con la propria testa.

    Grande Dovizioso
    Grande Lorenzo
    Grande Ducati

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati