MotoGP | Gp Silverstone: Taramasso (Michelin), “Pista riasfaltata, sarà una grande sfida”

In occasione del Gp di Gran Bretagna il costruttore francese porterà quattro diverse mescole

MotoGP | Gp Silverstone: Taramasso (Michelin), “Pista riasfaltata, sarà una grande sfida”MotoGP | Gp Silverstone: Taramasso (Michelin), “Pista riasfaltata, sarà una grande sfida”

MotoGP Gp Gran Bretagna Michelin – Basse temperature e nuovo asfalto molto abrasivo saranno solo alcune delle nuove sfide che dovrà affrontare Michelin nel corso del Gran Premio di Gran Bretagna, dodicesimo appuntamento del Motomondiale 2018.

Il tracciato di Silverstone è stato riasfaltato poco prima del’inizio della stagione e la mancanza di test obbliga la casa francese ad una piccola rivoluzione. Il occasione del Gp, infatti, da Clermont-Ferrand arriveranno quattro diverse specifiche all’anteriore e al posteriore (solitamente sono tre ndr).

I piloti avranno a disposizione un compound morbido e uno medio, mentre per quello duro ci saranno due specifiche diverse, sia per l’anteriore che per il posteriore.

La morbida anteriore sarà asimmetrica, con il lato destro più duro, così come tutte le mescole al posteriore.

Queste le parole di Piero Taramasso, responsabile sezione due ruote di Michelin Motorsport: “Questa è un’altra grande sfida per noi. Andiamo nella pista più lunga dell’anno, il tracciato è stato riasfaltato e non abbiamo potuto fare test. Abbiamo ricevuto tutte le informazioni da Silverstone, dalla società che ha posato l’asfalto e da altre compagnie che ci hanno dato alcune preziose risposte. Abbiamo anche i nostri dati e siamo sicuri che avremo i compound giusti per la nuova superficie. Quando le allocazioni di questa stagione sono state preparate, a inizio anno, siamo stati in grado di scegliere quattro pneumatici sia per l’anteriore che per il posteriore. Questo darà a tutti i piloti differenti opzioni da valutare prima di decidere quale gomma usare in gara.”

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati