MotoGP | Gp Austria: Taramasso (Michelin), “Fine settimana interessante e molto positivo”

I tre piloti sul podio hanno utilizzato tre diverse combinazioni di mescole

MotoGP | Gp Austria: Taramasso (Michelin), “Fine settimana interessante e molto positivo”MotoGP | Gp Austria: Taramasso (Michelin), “Fine settimana interessante e molto positivo”

MotoGP Gp Austria Michelin – Le avverse condizioni meteo avute per gran parte del weekend del Gran Premio d’Austria hanno avuto i loro effetti anche sulle scelte degli pneumatici per la gara.

I piloti sul podio hanno optato per tre diverse combinazioni. Il vincitore Jorge Lorenzo è sceso in pista con mescole soft sia all’anteriore che al posteriore. Decisione che sembrava inizialmente azzardata, ma che con il passare dei giri si è rivelata perfetta.

Alle sue spalle Marc Marquez ha scelto di essere più ‘conservativo’ utilizzando una media all’anteriore e una dura al posteriore. Tale scelta è poi stata spiegata dallo spagnolo al termine della gara, l’obiettivo del #93 era quello di dettare il ritmo si da subito tentando la fuga senza doversi preoccupare del consumo delle gomme nelle prime fasi. Inizialmente la strategia sembrava funzionare, ma non appena Lorenzo ha rotto gli indugi, è riuscito a recuperargli facilmente terreno.

Sul terzo gradino del podio Andrea Dovizioso è forse quello che ha cercato meno l’azzardo, ma anche quello rimasto più attardato. Il forlivese, che montava gomme medie sia all’anteriore che al posteriore, a dieci giri dalla fine ha perso completamente trazione.

Queste le parole di Piero Taramasso, responsabile sezione due ruote di Michelin Motorsport: “Questo è stato un fine settimana interessante e molto positivo. Nonostante i continui cambiamenti meteorologici tutti i nostri pneumatici hanno funzionato bene in ogni condizione. Tutte le slick sono state utilizzate in gara. Le temperature erano molto più alte rispetto alle altre sessioni, le prestazioni di ogni compound sono la dimostrazione delle nostre capacità e di come siamo in grado di fornire gomme che si adattino a tutte le esigenze dei piloti. In gara è stato fatto registrare il record sul giro da Dovizioso e il record di minore durata da parte di Lorenzo. Siamo molto soddisfatti di quello che abbiamo realizzato in questo fine settimana e ora non vediamo l’ora che arrivi la prossima sfida a Silverstone.”

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

1 commento
  1. Avatar

    fatman

    15 agosto 2018 at 17:30

    Ma il geriatra che gomme aveva? Non si capisce bene…temo brogli…

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati