MotoGP | Gp Austria: Tardozzi (Ducati), “Sarà dura dire addio a Lorenzo, abbiamo fatto un regalo alla Honda”

Il team Manager ha poi aggiunto: "Rimarrà per sempre una forte amicizia"

MotoGP | Gp Austria: Tardozzi (Ducati), “Sarà dura dire addio a Lorenzo, abbiamo fatto un regalo alla Honda”MotoGP | Gp Austria: Tardozzi (Ducati), “Sarà dura dire addio a Lorenzo, abbiamo fatto un regalo alla Honda”

MotoGP Gp Austria Ducati – Il Gran Premio d’Austria si è chiuso nel nome di Jorge Lorenzo, che , sotto la bandiera a scacchi, ha preceduto Marc Marquez a Andrea Dovizioso.

Il maiorchino insieme al pilota della Honda ha dato vita negli ultimi giri ad una battaglia incredibile. Il #99 raggiunge così, nel suo ultimo anno in Ducati, quota tre vittorie.

Un risultato che l’ascia l’amaoro in bocca, non solo ai tifosi, ma anche all’interno del box di Borgo Panigale.

Davide Tardozzi, in una intervista post gara rilasciata ad As.com, non ha usato mezzi termini: “Sarà una grande delusione dire addio a Lorenzo a fine stagione. Abbiamo fatto un grande regalo alla Honda. Sarà un grande campione, ma rimarrà per sempre una forte amicizia. Jorge ormai ha capito la Ducati e può guidare come sa fare, frenando tardi. Avevamo parlato della manovra finale con Marquez, perché sapevamo che ci avrebbe provato. Lorenzo è stato molto bravo a gestire la situazione e a superare all’ultimo giro, siamo molto soddisfatti con la sua vittoria”.

MotoGP | Gp Austria: Tardozzi (Ducati), “Sarà dura dire addio a Lorenzo, abbiamo fatto un regalo alla Honda”
4.8 (95%) 4 vote[s]
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

7 commenti
  1. Avatar

    MSC crociere

    12 agosto 2018 at 17:54

    Anche Lorenzo lascia trapelare un certo dispiacere, io credo che si stia innamorando di questa moto, spero ci faccia sognare fino a fine stagione poi si vedrà…

  2. Avatar

    TONYKART

    12 agosto 2018 at 20:18

    Indubbiamente è una tristezza per tutti e due questa separazione,non do la colpa a nessuno il destino ha deciso così , chiunque avrebbe licenziato Lorenzo con lo stipendio che prendeva dopo un anno e mezzo che non riusciva proprio a capire come andare forte con la ducati ,chiunque l avrebbe fatto ,purtroppo l’ha capito il giorno del licenziamento

  3. Avatar

    MSC crociere

    12 agosto 2018 at 20:24

    Chiunque non direi, qualcuno piú lungimirante gli avrebbe abbassato lo stipendio ma l’avrebbe tenuto, perchè meglio averlo in casa in difficolta che avversario vincente. Sono stati dei polli

  4. Avatar

    ueueue

    12 agosto 2018 at 21:37

    Prima eran calci nel clo che volavano, ora perchè va meglio tutti a dispiacersi..
    Ci fosse stata un po’ più di fiducia visto che i miglioramenti si erano già visti…
    E se ci fosse stata tutta questa passione per Ducati…

  5. Avatar

    V.D.S

    13 agosto 2018 at 09:59

    Credo che nessuno potesse dubitare del fatto che Lorenzo fosse in grado di andare come sta andando ora,il problema è che ci ha messo una vita.
    In ogni caso lasciarsi sfuggire un pilota così è una cosa che solo in Ducati poteva succedere,ok che costa una follia,però ora si ritroveranno Petrucci,che con tutto il rispetto a Jorge non gli lega nemmeno le scarpe.

    • Avatar

      MSC crociere

      13 agosto 2018 at 12:04

      No no il problema è proprio quello, troppi hanno dimenticato troppo presto il suo talento, e spinto per cacciarlo…i tramini di dovizioso hanno funzionato

      • Avatar

        ueueue

        13 agosto 2018 at 20:51

        Sentiamo genialone che tramini avrebbe fatto il Dovi?..se non chiedere giustamente un compenso più adeguato??

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati