MotoGP | Pedrosa intervista Pedrosa: “Progetti dopo il ritiro? Ho qualche idea…”

Il pilota della Honda racconta le sue paure e la sua vita fuori dalla pista

MotoGP | Pedrosa intervista Pedrosa: “Progetti dopo il ritiro? Ho qualche idea…”MotoGP | Pedrosa intervista Pedrosa: “Progetti dopo il ritiro? Ho qualche idea…”

MotoGP Honda Repsol – Dopo l’annuncio del ritiro, Dani Pedrosa ha deciso di rilasciare un’intervista a ‘se stesso’.

Il tre volte iridato affronta varie tematiche, dalle sue paure alla sua vita fuori dalle pista, in maniera cristallina e sincera.

Ci sono cose che non hai mai detto durante un’intervista?

Probabilmente non ho mai parlato della paura che si prova quando gareggi o quando sei in moto. Sono cose che non dici a nessuno, è il modo in cui ti proteggi da te stesso.

Quante interviste hai fatto nella tua vita?

Non ne ho idea, ma ormai sono diventate più una routine, sono una cosa ordinaria. Comunque molte, perché tutto il mondo vuole sapere più o meno le stesse cose.

Sembri più rilassato durante le interviste, è per l’età?


Penso che sia l’esperienza e ovviamente l’età. Perché impari a gestire meglio le situazioni dove magari ti senti meno a tuo agio ed hai più strumenti con i quali difenderti.

Cosa chiederesti a te stesso? Una domanda che un giornalista non ti ha mai fatto

Probabilmente qualcosa non legato allo sport. Magari come superare la paura. Sicuramente mi hanno fatto domande simili, come se avessi paura in sella ad una moto. Ma mai cosa succede realmente quando hai paura.

Cosa pensi dei giovani piloti che arrivano adesso nel mondiale?

Lo sport è cambiato molto. Prima era facile vedere il potenziale di un pilota con il motore due tempi. Adesso con il 4 tempi faccio difficoltà a capire chi sia veramente un buon pilota. Quello che vedo è che tutti i piloti che cominciano deve affrontare molti più eventi, passare il tempo con i fans e condividere suoi loro social. Questo è il pacchetto attuale, prima erano cose esterne che tu facevi dopo aver corso in moto. Perchè l’unica cosa che facevi era correre.

C’è una parte di Dani di quando hai cominciato a correre che adesso non c’è più? Ti manca?

Mi piacerebbe essere più ingenuo e innocente in molte cose, ma è una cosa contro la quali lotti costantemente perché ti devi rinnovare e dimenticare le cose che non hai fatto bene o che sai che saranno difficili. A volte sapendo che le cose saranno difficili fai le cose più duramente rispetto a quando non lo sai. E’ una cosa che mi piacerebbe avere e su cui lavoro, perchè è sempre importante.

Cosa avresti voluto sapere nella tua prima stagione?

Che ogni momento è unico e non si ripete, devi tirare fuori il meglio da ognuno di questi momenti e non pensare che la prossima volta farai meglio. Se puoi fare meglio adesso, fallo.

Cominci ad avere qualche capello grigio. Se il tipo di persona che si tinge o li lascerai così?

Sono cose della vita. Mi piacciono. Sono comparsi in ospedale dopo un incidente. Sono entrato in sala operatoria senza capelli grigi. Spesso quando mi vado a tagliare i capelli, i barbiere mi dice se li voglio tingere o se li deve togliere. Ma io gli dico no, lasciali dove sono.

Sei una di quelle persone che ha difficoltà a dormire o quando ti metti a letto ti addormenti subito?

Dipende. Ci sono sere in cui mi addormento subito, come dopo un allenamento durante il quale ho spinto tanto. Però normalmente durante la notte penso.

Quale esperienza di vita pensi ti insegnato di più?


Le esperienze della vita sono la vita. Soprattutto in MotoGP, che è una piattaforma incredibile per conoscere te stesso. Vivi tante storie: le gare, i fans, gli sponsor, con persone di diverse nazionalità. Ma tutto ciò ti porta a sapere come ti trovi in queste situazioni, e alla fine il modo in cui tutto questo succede ti insegna chi sei. Ti da l’opportunità di vedere più te stesso.

Progetti dopo il ritiro?

Ho idee, ma sono progetti, solo progetti. Al momento non c’è niente di deciso.

Vista la tua passione per il ciclismo, quale passo di montagna, che non hai ancora affrontato, ti piacerebbe scalare?

Come ciclista ne ho scalati molti, Ma sicuramente mi piacerebbe farne altri nelle Dolomiti, visto che non li ho fatti tutti.. E c’è un paesaggio molto bello.

In qual parte del mondo ti piacerebbe andare per fare windsurf?

Questa è una cosa, che a causa delle gare, ho dovuto mettere da parte. Il giorno in cui potrò farlo ho diversi viaggi in mente. Mi piacerebbe andare alle Hawaii che è La Mecca del windsurf e e dove non sono mai stato.

MotoGP | Pedrosa intervista Pedrosa: “Progetti dopo il ritiro? Ho qualche idea…”
5 (100%) 1 vote[s]
Leggi altri articoli in In evidenza

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

MotoGP

MotoGP | Dani Pedrosa testerà la KTM a giugno

Lo spagnolo è sceso in pista in settimana al Mugello per verificare le condizioni fisiche
Condividi su WhatsApp MotoGP – Dopo l’addio alla classe regina e l’inizio della ‘carriera’ da collaudatore di Dani Pedrosa non