MotoGP | Gp Sachsenring: Pedrosa si ritira, “Inizia un nuovo capitolo della mia vita”

Dopo 18 anni la carriera dello spagnolo giunge ai titoli di coda

MotoGP | Gp Sachsenring: Pedrosa si ritira, “Inizia un nuovo capitolo della mia vita”MotoGP | Gp Sachsenring: Pedrosa si ritira, “Inizia un nuovo capitolo della mia vita”

MotoGP Gp Germania Dani Pedrosa – Dopo tanta attesa, nel giovedì del Gran Premio del Sachsenring, nona tappa del Motomondiale 2018, Dani Pedrosa ha svelato quali saranno i piani per il suo futuro.

Dopo 18 anni in sella ad una Honda (considerando anche le classi leggere) il pilota spagnolo ha deciso di ritirarsi. La decisione, molto sofferta, è arrivata dopo un’attenta analisi nel corso delle ultime settimane, quando sembrava potesse approdare nel neo-nato team SIC-Petronas Yamaha. L’accordo però è saltato.

Dopo 18 anni nel Motomondiale e tre titoli mondiali Dani Pedrosa ha deciso di appendere il casco al chiodo dopo una carriera ricca di successi e tanta sfortuna. Il pilota di Sabadell è uno dei piloti più talentuosi e vincenti, a dieci gare dalla fine della sua ultima stagione in MotoGP, ha collezionato ben 54 vittorie in carriera (nelle tre categorie), a pari merito con Mick Doohan. Ma quello che veramente ha segnato l’intera carriera dello spagnolo, sono stai gli infortuni.

Alcuni sostengono che le cause dei tanti infortuni siano da attribuire al suo piccolo fisico, è alto 1,59 m, a cui sicuramente si aggiunge tanta sfortuna. Nelle sue tredici stagioni in MotoGP, lo spagnolo ha saltato circa quattordici gare a causa di infortuni, poco meno di una stagione intera. A queste poi, bisognerebbe aggiungere i Gran Premi disputati con vari acciacchi fisici, che gli hanno impedito di raccogliere i punti che avrebbe meritato.

Queste le parole di Dani Pedrosa: “Ringrazio tutti per essere qui. Annuncio che il prossimo anno non correrò. concluderò la mia carriera con questa stagione. E’ stata una decisione difficile perché questo è lo sport che amo. Non avere buone opportunità per continuare a correre non avrebbe avuto senso. Adesso avrò altre opportunità nella mia vita. E’ stata una vita incredibile. Correre per un team così importante per tutti questi anni. Ho raggiunto più di quello che mi aspettassi e sono fiero per quello che ho fatto. Il mio sogno era diventare un pilota, e questo è quello ch ho fatto. Non me lo aspettavo quando ero piccolo, invece ci sono riuscito. Ringrazio Dorna, Movistar e Repsol per aver creduto in me in questi anni. Ringrazio anche la mia famiglia e i miei fan per avermi supportato e aiutato in questi anni e nei momenti difficili. Adesso inizia un nuovo capilo e sono felice. Ho tanti momenti indicabili, ma in particolare ricordo quando ho iniziato a correre quando ho fatto la prima gara. Da quel momento è stato incredibile. E’ una decisione che viene da lontano, l’opportunità che mi hanno offerto era buona ma avevo già deciso e dovevo essere onesto con me stesso. Come detto a Barcellona, avevo già preso la decisione, ma ci sono state opportunità e ho preferito prendere tempo prima di decidere.”

Nel corso della conferenza è intervenuto anche Carmelo Ezpeleta, Ceo Dorna: “Dani è un un esempio per tutti e ho fatto richiesta per cui venga aggiunto ai MotoGP Legends alla fine di questo anno. Entrerò nell’albo all’ultima gara della stagione a Valencia. E’ stata una decisione leale e onesta, abbiamo parlato per cercare di convincerlo per farlo continuare, ma ci ha sempre detto di aver già preso una decisione. E questa non è una cosa che fanno tutti.”

MotoGP | Gp Sachsenring: Pedrosa si ritira, “Inizia un nuovo capitolo della mia vita”
5 (100%) 6 votes
Leggi altri articoli in In evidenza

Lascia un commento

7 commenti
  1. H954RR

    12 luglio 2018 at 17:15

    E’ un peccato ma condivido la sua decisione. Si ritira uno dei piloti più forti degli ultimi vent’anni, non importa quanti titoli ha vinto resta uno dei più bravi, bravo Dani e gli auguro buona fortuna e tante belle cose. Avrà tanto altro da fare nella vita, lui non ha il limite senza una vita e senza amici tranne solo nella motogp.

  2. fatman

    12 luglio 2018 at 17:24

    …ricordo ancora il debutto in MotoGP, secondo dietro Capirex…ricordo anche quello del geriatra, caduto…

    • TONYKART

      12 luglio 2018 at 18:53

      probabilmente avra’ picchiato forte l testa in quell occasione,ora si iniziano a spiegare un po di cose ahahahahahahahhaahhahaha

    • ueueue

      12 luglio 2018 at 18:58

      Chissà perché in un articolo di Pedrosa continuate a tirar fuori Rossi..non per niente siete nel club dei cogli@@ni..

      Grande Pedro! Speravo continuasse in Yamaha, è stato spesso ad un soffio dal mondiale MotoGP nonostante i tanti infortuni..ha purtroppo raccolto meno di quanto avrebbe potuto..
      Oh magari cambia idea..
      Almeno nn si è mai cac@to sotto tipo Stoner ..

      • TONYKART

        12 luglio 2018 at 21:15

        Non è che se andava in Yamaha aiutava a sviluppare la moto è così rossi vinceva il decimo titolo , non vince nemmeno una gara……
        Hai ragione Stoner ha paura ,forse è lecito dopo aver visto quello che ha fatto rossi al Simoncelli ….

  3. TONYKART

    12 luglio 2018 at 18:56

    penso che non sia solo sfortuna il fatto che non abbia vinto nemmeno un mondiale su honda,ci sono riusciti in molti su quella moto persino il povero hayden ….mi sembra giusto che smette,anche lorenzo pero’ con uno come marquez rischia di fare la stessa fine….

  4. H954RR

    13 luglio 2018 at 10:19

    Chissà perché in un articolo di Pedrosa continui a tirar fuori Stoner..non per niente uèuèuè sei il primo nel club dei cogli@@ni dove ti brucia all’infinito..
    Ahahahahahah poveraccio !

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati