MotoGP | Gp Assen Gara: Zarco, “Week-end complicato, ma lasciamo l’Olanda guardando il bicchiere mezzo pieno”

"Siamo quarti in campionato e dobbiamo continuare a tenere questo ritmo", ha aggiunto

MotoGP | Gp Assen Gara: Zarco, “Week-end complicato, ma lasciamo l’Olanda guardando il bicchiere mezzo pieno”MotoGP | Gp Assen Gara: Zarco, “Week-end complicato, ma lasciamo l’Olanda guardando il bicchiere mezzo pieno”

Prestazione positiva per Johann Zarco nel Gran Premio d’Olanda, ottavo appuntamento del mondiale 2018 di MotoGP. Dopo una qualifica estremamente difficile, con una M1 non capace di stare col gruppo dei migliori, il francese del team Tech 3 è riuscito a tirare fuori il massimo in gara, centrando un piazzamento utile per quello che riguarda la classifica del mondiale. Con l’ottavo posto di ieri, infatti, Johann riesce a confermare la quarta piazza nel mondiale, voltando pagina dopo un periodo non propriamente positivo sul piano delle prestazioni.

Ecco le parole di Johann Zarco: “Questa domenica è stata una giornata felice. Ho visto alcune cose nel Warm Up e ho detto al team che sarebbe stato difficile combattere. Abbiamo quindi spinto per migliorare la moto e pensiamo di esserci riusciti. La partenza è stata buona, poi Iannone ha scavalcato Rins e quest’ultimo è dovuto andare largo. E’ stato complicato guadagnare posizioni all’inizio, ma in generale mi sentivo bene in moto”.

“Sono arrivato nella zona di Petrucci e Crutchlow e per i primi giri sono riuscito a stare con questo gruppo, ma subito dopo la metà di gara ho dovuto alzare il ritmo. I problemi di inizio week-end sono tornati a galla e ci siamo accontentanti della nostra posizione. Non potevamo lottare per il podio, ma posso essere felice per quanto fatto. Siamo quarti in campionato e dobbiamo continuare a tenere questo ritmo. Nel complesso è stata una gara fantastica e divertente”, ha aggiunto.

MotoGP | Gp Assen Gara: Zarco, “Week-end complicato, ma lasciamo l’Olanda guardando il bicchiere mezzo pieno”
5 (100%) 1 vote
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati