MotoGP | Gp Mugello Day 1: Iannone, “Sono un pilota con talento e tornerò a vincere”

"Limare lo 'scollino'? Servono le palle per farlo in pieno" ha risposto il pilota di Vasto

MotoGP | Gp Mugello Day 1: Iannone, “Sono un pilota con talento e tornerò a vincere”MotoGP | Gp Mugello Day 1: Iannone, “Sono un pilota con talento e tornerò a vincere”

MotoGP Gp d’italia Suzuki Day 1Andrea Iannone è l’uomo della prima giornata i prove libere del Gran Premio del Mugello.

Il pilota di Vasto ha chiuso al comando sia la prima che la seconda sessione di libere:

“Sono partito con il piede giusto e in maniera molto importante. Quest’anno sto crescendo gara dopo gara e quando ti senti bene devi esprime il massimo potenziale che hai. Dovremo cercare di migliorare alcuni aspetti sulla costanza della gara, ma anche lato elettronica. Il mio passo gara penso sia stato il migliore, ma questo conta domenica”.

L’incidente di Pirro

“Ho visto il replay, l’ho visto cadere, ha dato una botta bruttissima. Fortunatamente sta bene, quando cadi a queste velocità può succedere di tutto. Sono felice per lui”.

Problema dello ‘scollino’

“Le Ducati vanno 10/12 chilometri più forte di noi quindi per loro è pericoloso, già la nostra moto si muove abbastanza. Ma io qui ho il record dei velocità, e ce la facevo. Alla fine ci vogliono le palle. Smussare lo scollino? In altre piste abbiamo velocità alte, ma fortunatamente lo scollino lo troviamo solo qui. Qui al Mugello poi dipende molto dalla traiettoria che fai. Io riesco a tenere la moto stabile perché ho una traiettoria mia. Il dosso lo puoi prendere in un certo modo e non ti da fastidio”.

Lo sfogo di ieri e il risultato di oggi

“Mi hanno dato tante volte del coglione, però oggi devo ricambiare. Come si fa in questo mondo a non capire che quando le cose cambiano tutte insieme e che quando una casa ammette di aver fatto una scelta tecnica sbagliata a metà campionato, ci vuole tempo per arrivare?. Io non penso che un pilota che ha vinto, domani non vincerà più. Io non penso che se fai correre Biaggi, non riesca più a vincere. La gente parla di cosa ho, o cosa non ho. La realtà è che, come detto tante volte, io lo scorso anno non avevo feeling. Sfido qualsiasi pilota ad andare veloce senza feeling. Oggi sono contento abbiamo lavorato bene e siamo qua. Non voglio più parlare di quello che sarà. Io voglio fare il massimo e a fine stagione ne riparleremo. Le cose son fatte, ormai non si può può fare niente. Ho avuto le mie colpe, le pagherò, ma ricomincerò a lavorare da capo perchè so che ho talento e so di poter dare il mio contributo a livello tecnico. Ripartirò da zero e cercherò di arrivare dove voglio arrivare”.

Per domenica

“Dobbiamo migliorare la moto turno dopo turno. Siamo vicini al limite della moto, ma ho ancora qualche problema in uscita. Dobbiamo capire se con il materiale a disposizione riuscirò a migliorare ancora. Se ci riusciremo saremo forti”.

MotoGP | Gp Mugello Day 1: Iannone, “Sono un pilota con talento e tornerò a vincere”
Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

MotoGP

MotoGP Gp Austria: Sunday Guide, statistiche pre-evento

E’ la prima volta che tra i primi quattro posti in griglia ci sono tre Ducati, per la precisione Dovizioso, Lorenzo e Petrucci.
Condividi su WhatsApp Marc Marquez si è qualificato in pole position per la seconda volta consecutiva al GP d’Austria. Il