SBK | Prosecco DOC UK Round, Gara2: Rea allunga in campionato

Il fine settimana è però stato frustrante per il due piloti Kawasaki

SBK | Prosecco DOC UK Round, Gara2: Rea allunga in campionatoSBK | Prosecco DOC UK Round, Gara2: Rea allunga in campionato

Considerando lo stato di forma dimostrato sin dalle prime libere del venerdì, il Kawasaki Racing Team era il grande accreditato per la vittoria nelle due gare del Prosecco DOC UK Round, disputatosi lo scorso fine settimana a Donington Park: l’unico dubbio sembrava chi tra Jonathan Rea e Tom Sykes sarebbero toccati gli onori, dato che i due avevano vinto le ultime 11 gare qui.

Invece le due corse sono state particolarmente frustranti per entrambi, soprattutto la seconda in cui Toprak Razgatlioglu (Kawasaki Puccetti Racing) li ha battuti entrambi con una moto privata.

Un terzo posto in rimonta da un ottavo non è ovviamente abbastanza per Jonathan Rea che punta sempre al massimo: ma anche se è la terza volta che il campione in carica si trova fuori dai primi due posti in questa stagione, lascia la Gran Bretagna incrementando il vantaggio in classifica.

“È stato un weekend positivo, la mia gara non è stata proprio bellissima. È stato molto difficile all’inizio, venivo fuori dal traffico, sembrava che ci fossero molti piloti con lo stesso mio passo. Quando sono arrivato su Alex, sono riuscito a trovare il mio ritmo” – ha detto Jonathan Rea – “Sono passato dentro uno sciame di insetti mentre entravo nella chicane. È stato come se la visiera si fosse riempita di insetti! Ho mancato la chicane e questo ha dato occasione a Mickey di passare. Ho provato a stargli dietro, ma a quel punto stavo sprecando gomme ed energie, non ne avevo di più”.

“Abbiamo avuto un bel test qualche settimana fa (a Brno, teatro del prossimo round di campionato, ndr) abbiamo cambiato molto la moto. Amo correre qui, credo che possiamo sfruttare al meglio il mio potenziale e quello della moto. Queste tre gare arriveranno in successione, quindi è importante essere forti ovunque prima della pausa estiva” – conclude Rea.

Sykes ha sofferto più di Rea: dopo la gloria del record assoluto di superpole nel WorldSuperbike e il terzo posto conseguito il sabato, il nove volte vincitore a Donington è arrivato sesto dopo una scelta sbagliata di gomme ed incidenti di gare.

“Ho fatto una bella partenza, poi ero con Loris. Ha spinto sulla destra e ha colpito il mio manubrio, poi Jonathan è arrivato e mi ha passato colpendo l’altra parte del manubrio! Ero partito bene, ma poi ho perso tutto il vantaggio che avevo. Abbiamo avuto una bella battaglia con qualche bel sorpasso, mi sono divertito in quel momento, ma poi nuovamente delusione” – ha detto Tom Sykes – “Sembra che abbiamo sbagliato qualcosa con la gomma. Abbiamo continuato con la gomma standard e abbiamo sofferto veramente in trazione. I ragazzi davanti ovviamente hanno usato la più grande. Sentivo che avevamo una buona velocità per essere più vicini, stavo lottando con Savadori, ma in quel momento eravamo lenti. Sono deluso, ma non c’è nulla che possiamo fare. Andiamo avanti”.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati