SBK | Prosecco DOC UK Round, Gara1: Van der Mark mette in fila le Kawasaki

L'olandese coglie una strepitosa vittoria per Yamaha davanti a Rea e Sykes. Male le Ducati

SBK | Prosecco DOC UK Round, Gara1: Van der Mark mette in fila le KawasakiSBK | Prosecco DOC UK Round, Gara1: Van der Mark mette in fila le Kawasaki

Grande spettacolo in Gara1 a Donington Park, dove si sta disputando il sesto round del Campionato Mondiale delle derivate di serie: tutti aspettavano Rea e Sykes ma a spuntarla è stato Micheal Van der Mark che cogli così la sua prima vittoria in WorldSuperbike e per Yamaha dal rientro nella categoria.

Il pilota olandese ha condotto la gara in maniera magistrale, studiando a distanza la bagarre tra Tom Sykes e Jonathan Rea per poi piazzare i sorpassi decisivi e concentrarsi sull’accumulare un gap sufficiente a tagliare per primo la bandiera a scacchi.
Una vittoria autorevole che dimostra quanto il progetto Yamaha abbia subito un’accelerata decisiva tra la fine della scorsa stagione e i test invernali: accreditata come la moto adatta a contrastare le Kawasaki dopo il venrdì di libere, ha dimostrato in pista di essere anche superiore in alcuni tratti, sopratutto in uscita di curva dove riusciva a essere più efficace.

Grande merito però è di Van der Mark, considerato che il compagno di team Lowes è finito quarto a sei secondi, che oggi non ha commesso nemmeno una sbavatura e che giustamente si gode un successo meritato.

Non sorride molto sul podio Jonathan Rea che non è riuscito ad avere la meglio sul pilota olandese dopo una lunga ed entusiasmante battaglia con Tom Sykes, il quale però ha accusato il solito problema ai freni.
Kawasaki esce sconfitta al termine di una gara dove partiva da favorita assoluta: siamo sicuri che domani gli alfieri del KRT si presenteranno in griglia più motivati che mai.

Grande soddisfazione in casa Aprilia con Lorenzo Savadori e Eugene Laverty, quinto e sesto, che riescono finalmente a concretizzare quanto di buono fatto vedere nelle libere e nelle qualifiche: soprattutto l’italiano che ha sempre accusato da inizio stagione un calo di prestazioni vistoso sulla distanza gara.
Settimo posto per Loris Baz che scattato dalla terza posizioni in griglia ha faticato alla lunga a gestire le gomme, su una pista impegnativa come Donington: al suo primo anno di rientro in WorldSuperbike è evidente che manchi ancora un po’ di esperienza del pacchetto tecnico a disposizione.

Giornata da dimenticare invece per Ducati: Chaz Davies ha terminato in ottava posizione una gara in cui non è mai stato in grado di lottare per le posizioni che contano, mentre a Melandri è andata anche peggio con una scivolata a sei giri dalla fine che lo ha relegato addirittura 22esimo.
Il gap tecnico e di prestazioni è troppo evidente non solo nei confronti di Kawasaki ma anche di Yamaha e Aprilia per pensare di poter raddrizzare domani, a meno di clamorosi errori dei rivali, un weekend nato decisamente male.

Completano la top ten Leon Haslam, wildcard per il team Puccetti, protagonista nel giro finale di un contatto non chiaro con il compagno di squadra Toprak Razgatlioglu, finito poi 21esimo, e Leon Camier stoico nel riuscire a terminare nei primi dieci una gara difficile, in condizioni fisiche tutt’altro che perfette.

Appuntamento domani alle 14:15 con la partenza di Gara2 del Prosecco DOC UK Round, a Donington Park.

Di seguito l’ordine di arrivo di Gara1:

1. Michael van der Mark NED PATA Yamaha YZF-R1 23 laps
2. Jonathan Rea GBR Kawasaki Racing ZX-10RR +1.136s
3. Tom Sykes GBR Kawasaki Racing ZX-10RR +2.193s
4. Alex Lowes GBR PATA Crescent Yamaha R1 +6.642s
5. Lorenzo Savadori ITA Milwaukee Aprilia RSV4 +7.331s
6. Eugene Laverty IRE Milwaukee Aprilia RSV4 +13.374s
7. Loris Baz FRA Althea BMW S1000RR +15.992s
8. Chaz Davies GBR Aruba.it Racing Ducati Panigale R +18.552s
9. Leon Haslam GBR Puccetti Kawasaki ZX-10RR +20.478s
10. Leon Camier GBR Red Bull Honda CBR1000RR SP2 +20.634s
11. Jordi Torres ESP MV Agusta 1000 F4 +22.503s
12. Michael Ruben Rinaldi ITA Aruba.it Racing Ducati Panigale R +33.250s
13. Leandro Mercado ARG Orelac Racing VerdNatura Kawasaki ZX-10RR +33.751s
14. Bradley Ray GBR Buildbase Suzuki GSX-R1000 +36.715s
15. PJ Jacobsen USA TripleM Honda CBR1000RR SP2 +38.850s
16. Jake Gagne USA Red Bull Honda CBR1000RR SP2 +42.539s
17. Luke Mossey GBR Team Pedercini Kawasaki ZX-10RR +42.683s
18. Ondrej Jezek CZE Guandalini Yamaha YZF-R1 +47.849s
19. Roman Ramos ESP Team GoEleven Kawasaki ZX-10RR +50.256s
20. Niccolo Canepa ITA PATA Crescent Yamaha R1 +52.188s
21. Toprak Razgatlioglu TUR Puccetti Kawasaki ZX-10RR +55.588s
22. Marco Melandri ITA Aruba.it Racing Ducati Panigale R +1m+
23. Gino Rea GBR OMG Racing Suzuki GSX-R1000 +1m+

Did not finish
Xavi Fores ESP Barni Ducati Panigale R
Mason Law GBR Team WD-40 Kawasaki ZX-10RR

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in In evidenza

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati