SBK | Prosecco DOC UK Round: record nel mirino di Rea e Sykes

La Kawasaki vuole il bottino pieno anche al Donington Park

SBK | Prosecco DOC UK Round: record nel mirino di Rea e SykesSBK | Prosecco DOC UK Round: record nel mirino di Rea e Sykes

Fresco della spettacolare doppietta ad Imola, Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) si prepara al round di casa a Donington con un doppio sfidante obiettivo: aumentare il distacco in classifica generale, che lo vede al comando con 47 punti di vantaggio su Chaz Davies, e superare il record di vittorie di Carl Fogarty, già eguagliato nemmeno due settimane fa.

Correre davanti al proprio pubblico sarà una spinta ulteriore per il Campione in carica che dovrà affrontare con la sua Ninja un circuito dal layout impegnativo, che non sempre lo ha favorito in passato.

“Non vedo l’ora di correre a Donington questo weekend, è quella che più di tutte posso considerare gara di casa” – spiega Jonathan Rea – “È bello arrivare qui con alle spalle un weekend solido come quello di Imola e lavoreremo sodo insieme per assicurarci la lotta per la vittoria. Sicuramente, Donington è una sfida diversa, con il suo layout più fluido ed un misto di curve veloci e settori molto stop&go. Questo rende sempre difficile trovare il setup perfetto sulla moto, ma proveremo a trovare un compromesso. Questo weekend rappresenta la prima opportunità di passare il record di vittorie di Carl Fogarty nel WorldSBK. Avrò moltissimi fan che viaggeranno per sostenermi, quindi spero di riuscirci a Donington per loro”.

Dall’altra parte del box Kawasaki c’è il pilota più vincente a Donington Park, Tom Sykes, anche lui con due obiettivi molto importanti: tornare sul “trono” del round di casa, che l’anno scorso ha dovuto cedere in Gara2 al compagno di team, e portarsi a casa il record assoluto di pole position nella storia delle derivate di serie.

“Quando sono arrivato a Donington avevo 14 anni, mi ricordo di aver pensato ‘Wow!’. Ha soddisfatto tutte le mie aspettative ed è andato anche oltre. Dicono che le prime impressioni siano importanti e quelle di Donington lo sono state, sono rimasto colpito. È fantastico arrivare alla Redgate e poi scendi giù verso le Craner Curves, sotto uno splendente cielo azzurro” – continua Tom Sykes – “Le preparazioni per Donington vanno bene. È un posto speciale per me, ho ottenuto buoni risultati in passato, nove vittorie prima di Gara 2 lo scorso anno. Penso di aver corso qui per la prima volta nella stagione 2000. Avevo corso in altri circuiti britannici in precedenza e quando finalmente sono arrivato a Donington è stato speciale. È più ampio se paragonato a molti altri circuiti inglesi. In generale, siamo in buona forma per Donington e non vedo l’ora di correrci nuovamente”.

Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati