SBK | Pata Italian Round, Gara2: una prova molto intensa per Laverty

Il pilota Aprilia deve ancora recuperare dal brutto incidente in Thailandia

SBK | Pata Italian Round, Gara2: una prova molto intensa per LavertySBK | Pata Italian Round, Gara2: una prova molto intensa per Laverty

Eugene Laverty è tornato in sella alla sua RSV4 in occasione del Pata Italian Round, che si è disputato a Imola lo scorso weekend: il rider Milwaukee Aprilia ha anticipato di due settimane il rientro nel campionato dopo il brutto incidente in Thailandia che gli ha procurato la frattura del bacino.

Laverty si è messo veramente alla prova su un tracciato molto impegnativo come l’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola: “È stata probabilmente la gara più difficile e fisica della mia carriera, molto divertente perché volevo tornare in sella. Ma non era il circuito più semplice per il ritorno da un infortunio, Imola è il tracciato più complicato del calendario ed ero lontano dall’essere guarito al 100%. Ero completamente a pezzi dopo la gara di sabato e ho provato a recuperare”.

Nono in Gara 2 domenica, si è reso protagonista anche di duelli entusiasmanti in pista, regalando grande spettacolo: “Siamo riusciti a migliorare la moto sabato notte e l’abbiamo resa più guidabile per Gara 2, non eravamo molto veloci, ma almeno sono riuscito a mantenere il mio passo ed era quello che volevo”.

Laverty ora è proiettato verso il suo round di casa a Donington Park: “Donington è un circuito molto più fluido, che si adatta all’Aprilia. Ogni circuito che ha il layout simile a quello di Phillip Island si adatta bene alla nostra moto, quindi incrociamo le dita per poter essere più vicini ai piloti davanti e speriamo in un risultato migliore”.

Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati