MotoGP | Gp Le Mans: La sfida riparte a casa di Zarco. Date, orari e info

Orari delle sessioni su Sky e TV8, previsioni meteo e tanto altro

MotoGP | Gp Le Mans: La sfida riparte a casa di Zarco. Date, orari e infoMotoGP | Gp Le Mans: La sfida riparte a casa di Zarco. Date, orari e info

MotoGP Gp Le Mans – Il Gp di Jerez ha confermato quello che sapevamo già, Marc Marquez e la Honda sono la coppia da battere, ma allo stesso tempo ha mostrato un’ottimo progresso delle Ducati, mentre la risposta che tutti si aspettavano dalla Yamaha non è arrivata.

Marc Marquez è l’attuale leader del mondiale, con 70 punti, e nelle ultime due gare (in realtà tre se consideriamo l’Argentina) ha dimostrato una superiorità “imbarazzante”. Gli unici che sembrano riuscire a tenere il passo, almeno in qualifica, sono i compagni di marca Dani Pedrosa e Cal Crutchlow, con il primo in grado anche di tenere il passo nelle prime fasi di gara fino all’incidente con le due Ducati, e il secondo che nelle ultime due gare ha lanciato, letteralmente, tra la ghiaia punti pesanti. L’unico che veramente può fermare il campione del mondo in carica è se stesso.

La gara spagnola, la prima in europa, però ha “regalato” una Ducati in netta crescita. Le difficoltà delle gare americane sono sembrate un lontano ricordo, infatti, fino all’incidente che ha messo Andrea Dovizioso e Jorge Lorenzo fuori gioco, erano in lotta per il podio in una pista storicamente ostica per la Rossa. Era la risposta che serviva, adesso arriveranno una serie di piste più favorevoli dove recuperare punti sarà obbligatorio. Da non sottovalutare anche l’ottima prestazione di Danilo Petrucci, quarto al traguardo, che in questo momento punta a dare il massimo dopo un periodo difficile, cercando di convincere i vertici bolognesi ad affidargli un posto nel team ufficiale.

Sul tracciato di Le Mans, Maverick Vinales festeggerà il poco invidiabile anniversario dall’ultima vittoria in MotoGP. Ma se da una parte del box si “piange” dall’altra di certo non si ride. Valentino Rossi non sale sul gradino più alto del podio da Assen 2017 e il Gp di Jerez ha confermato quello che la casa dei tre diapason temeva da tempo: i problemi sulla M1 sono tutt’altro che risolti. A Le Mans lo scorso anno i piloti del team di Iwata hanno fatto il bello e il cattivo tempo, aiutati dal nuovo asfalto. Quasi una doppietta se non fosse stata per la scivolata di Rossi all’ultima curva. La gara francese sarà quindi fondamentale almeno per dimostrare di non essere peggiorati rispetto allo scorso anno. L’unica Yamaha che al momento se la “gode” è quella di Johann Zarco. Il francese, che giocherà in casa, è secondo nel mondiale, a 12 punti dalla vetta, e continua a macinare ottime prestazioni in qualifica e buoni risultati in gara. Domenica sarà sicuramente in lotta per la vittoria.

Da non sottovalutare la Suzuki. A Jerez, Andrea Iannone, ha conquistato il secondo podio stagionale che sommato a quello di Rins in Argentina portano la casa di Hamamatsu ad essere l’ago della bilancia nella lotta per il titolo. Al momento manca qualcosa per lottare per vincere, ma fino a che non arriverà uno step importante potranno continuare a dire la loro, togliendo punti importati a chi potrebbe giocarsi il titolo.

Previsioni meteo Gp Le Mans
Per il fine settimana non sono previste precipitazioni nei tre giorni. Cielo parzialmente nuvoloso con temperature massime intorno ai 20° C.

Info Gp Le Mans
Il circuito Bugatti misura 4.2 Km e conta 14 curve, 5 a sinistra e 9 a destra. Il rettilineo più lungo misura 674 metri. Il circuito francese entrò nel calendario del Motomondiale alla fine degli anni sessanta. A causa dell’incidete di Alberto Puig (attuale team Manager Repsol Honda) nel 1995, le gare sul circuito francese vennero sospese fino al 2000. Da quel momento in poi furono molti i lavori di messa in sicurezza dell’impianto, che lo portarono nel 2008 ad essere quello che conosciamo oggi. I primato di maggior numero di vittorie spetta a Jorge Lorenzo, che qui ha trionfato ben 6 volte in carriera, dopo di lui Dani Pedrosa, con 4 vittorie di cui solo 1 in MotoGP, e Valentino Rossi a quota 3 successi. Lo scorso anno l’intera pista è stata completamente riasfaltata.
Il record del circuito è di Maverick Vinales fatto registrare nel 2017 1’32.309; mentre la best pole è di Jorge Lorenzo: 1’31.975 fatta registrare nel 2016.

Orari Gp Le Mans:
Venerdì 18 Maggio
FP1 Moto3 9.00-9.40
FP1 MotoGP 9.55-10.40
FP1 Moto2 10.55-11.40
FP2 Moto3 13.10-13.50
FP2 MotoGP 14.05-14.50
FP2 Moto2 15.05-15.50
Sabato 19 Maggio
FP3 Moto3 9.00-9.40
FP3 MotoGP 9.55-10.40
FP3 Moto2 10.55-11.40
Qualifiche Moto3 12.35-13.15
FP4 MotoGP 13.30-14.00
Q1 MotoGP 14.10-14.25
Q2 MotoGP 14.35-14.50
Qualifiche Moto2 15.05-15.50

Domenica 20 Maggio
Warm Up Moto3 8.40-9.00
Warm Up Moto2 9.10-9.30
Warm Up MotoGP 9.40-10.00
Gara Moto3 11.00
Gara Moto2 12.20
Gara MotoGP 14.00

Dove vedere il Gp Le Mans
Tutte le sessioni saranno in diretta sul canale Sky MotoGP, e verranno trasmesse in streaming sulla piattaforma SkyGo e NowTv. Su TV8 sarà trasmessa la differita delle qualifiche di tutte le categorie, sabato delle 17.15. In differita anche le gare, con i seguenti orari:
Gara Moto3 18.30
Gara Moto2 19.45
Gara MotoGP 21.15

Foto: Alex Farinelli

MotoGP | Gp Le Mans: La sfida riparte a casa di Zarco. Date, orari e info
Vota questo articolo
Leggi altri articoli in In evidenza

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

MotoGP

MotoGP Gp Austria: Sunday Guide, statistiche pre-evento

E’ la prima volta che tra i primi quattro posti in griglia ci sono tre Ducati, per la precisione Dovizioso, Lorenzo e Petrucci.
Condividi su WhatsApp Marc Marquez si è qualificato in pole position per la seconda volta consecutiva al GP d’Austria. Il