MotoGP | Gp Jerez Test : Zarco chiude al comando, Rossi è decimo

Il francese del Team Yamaha Tech 3 ha preceduto Crutchlow e Pedrosa

MotoGP | Gp Jerez Test : Zarco chiude al comando, Rossi è decimoMotoGP | Gp Jerez Test : Zarco chiude al comando, Rossi è decimo

MotoGP Gp Spagna Test IRTAJohann Zarco è stato il più veloce dei test IRTA della classe MotoGP svolti oggi a Jerez de la Frontera, dove ieri si è corso il GP di Spagna.

Il pilota francese, giunto ieri secondo, ha fermato il cronometro sul tempo di 1:37.730, crono che gli ha permesso di battere di 0.217s il britannico Cal Crutchlow, quest’ultimo in sella alla Honda RC213V del Team LCR.

Terzo tempo per la Honda del team interno di Dani Pedrosa, che ha percorso ben 75 giri, il migliore al 68esimo passaggio (1’37.980).

Quarto e quinto tempo per la Yamaha di Maverick Vinales e per la Honda del leader del mondiale Marc Marquez, mentre ottimo è stato il test del rookie Franco Morbidelli, ieri nono al traguardo e oggi sesto.

Lo segue Tito Rabat con la Ducati del Team Reale Avintia Racing, a sua volta davanti alla Honda del rookie Takaaki Nakagami e alla Ducati GP17 dell’australiano Jack Miller.

Decimo tempo per Valentino Rossi, che ha cercato il miglior setup della sua Yamaha M1, che ieri, così come lo scorso anno, ha sofferto tantissimo sul circuito andaluso. Le Yamaha non avevano nuovi particolari da provare, hanno quindi fatto solo prove di setting.

Le KTM di Bradley Smith, Pol Espargarò e del tester Mika Kallio, hanno chiuso rispettivamente in undicesima, dodicesima e quattordicesima posizione.

Erano assenti Ducati (Andrea Dovizioso e Jorge Lorenzo), Suzuki (Andrea Iannone e Alex Rins) e l’Aprilia (Aleix Espargarò e Scott Redding). Non ha girato neppure Danilo Petrucci, ieri quarto al traguardo.

Test Jerez MotoGP – I tempi finali
Test Jerez MotoGP – I tempi finali

MotoGP | Gp Jerez Test : Zarco chiude al comando, Rossi è decimo
5 (100%) 1 vote
Leggi altri articoli in In evidenza

Lascia un commento

2 commenti
  1. fatman

    8 maggio 2018 at 08:45

    …geriatra decimo ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah…

    • Ronnie

      8 maggio 2018 at 15:39

      Nulla di nuovo fatman, a dire il vero sarebbe anche la posizione in cui sarebbe arrivato senza le cadute di Pedrosa Lorenzo Dovizioso Crutchlow e mettiamoci anche Rins.

      Inoltre credo che lo scopo di Rossi non fosse fare il tempo, ma cercare di risolvere i problemi quando c’è poco grip, e a vedere dal risultato sembrerebbero ancora in alto mare, anche se bisognerebbe sapere il passo di Rossi.

      Se con le gomme usate in gara girava sul 1’39 basso sarebbe ottimo, se invece era ancora plafonato sul 1’40 vorrebbe dire non riuscire a cavare un ragno dal buco.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

MotoGP

MotoGP Gp Austria: Sunday Guide, statistiche pre-evento

E’ la prima volta che tra i primi quattro posti in griglia ci sono tre Ducati, per la precisione Dovizioso, Lorenzo e Petrucci.
Condividi su WhatsApp Marc Marquez si è qualificato in pole position per la seconda volta consecutiva al GP d’Austria. Il