MotoGP | Edwards Jr intervista Maverick Vinales e Valentino Rossi

In occasione del Gp delle Americhe, il figlio di "Texas Tornado" si è improvvisato giornalista, con risultati fantastici

MotoGP | Edwards Jr intervista Maverick Vinales e Valentino RossiMotoGP | Edwards Jr intervista Maverick Vinales e Valentino Rossi

MotoGP – In occasione del Gran Premio delle Americhe, il figlio dell’ex pilota Colin Edwards, Hayes Edwards, ha intervistato i i due piloti del team Yamaha, Valentino Rossi e Maverick Vinales.

Il piccolo ha parlato con i due alfieri della casa di Iwata, facendo un’intervista molto interessante e ricca di curiosità. Il figlio di Texas Tornado se non dovesse avere un futuro da motociclista come il padre, che ricordiamo ha vinto 2 mondiali SBK e 3 volte la 8 ore di Suzuka (facendo coppia nel 2001 con Valentino Rossi) ne ha sicuramente uno da cronista.

“Ricordi La tua prima volta in moto?”. Chiede Hayes Edwards a Valentino Rossi, che risponde: “Sì, ricordo che ero con mio padre Graziano, vivevamo in una casa vicino Tavullia, mio papà mi prese e mi mise su una moto, e questa è stata la mia prima volta”.

Valentino Rossi è conosciuto anche con il nome di “Dottore”, e Hayes è curioso di sapere il motivo di questo soprannome e per quale motiva corra con il #46: “In Italia quando sei particolarmente bravo a fare qualcosa, la gente ti definisce un “Dottore” in quell’attività. Qualcosa di serio, di alto livello, è un modo di dire scherzoso. Ho scelto il 46 perché nel 1979, quando sono nato, mio padre Graziano correva nella 250 e usava il numero 46, penso che sia quella sia stata una delle sue migliori stagioni.”

Valentino Rossi ha condiviso il box con il padre Colin, quindi Hayes ha chiesto al pesarese come se la cavasse: “È stato fantastico correre con Colin, le nostre carriere si sono incrociate in molti momenti, ma l’episodio che ricordo di più è la 8h di Suzuka. Prima di allora non conoscevo Colin perché correva in Superbike, ma da quel momento siamo diventati veri amici. Mi ha insegnato molti trucchi a Suzuka.”

Alla fine dell’intervista, Hayes chiede di provare la sua moto, ma Valentino gli suggerisce di passare dal suo ranch insieme a suo padre.

L’intervista poi passa a Maverick Vinales, a cui viene chiesto quale fosse il suo sogno da piccolo e se ricorda la prima volta in moto: “Mio padre non era veloce come tuo papà, ma anche io sognavo di diventare un pilota. Non la ricordo esattamente la prima volta in moto, ma ho alcune foto in cui indosso un casco con dei cavalli disegnati”.

Infine il piccolo Hayes Edwards chiede al #25 della Yamaha come sarebbe stata la sua vita senza moto: “Non riesco a pensare alla mia vita senza moto, sicuramente sarei stato comunque uno sportivo, mi piacciono tanti sport come correre, andare in bici, giocare a calcio, ma non riesco davvero a immaginare la mia vita senza moto.”

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

MotoGP

MotoGP | Dati e statistiche del GP del Qatar

Sei diversi piloti hanno vinto la gara d'apertura della stagione: Rossi, Capirossi, Stoner, Lorenzo, Marquez e Vinales
Condividi su WhatsApp Questa sarà la quindicesima edizione del GP del Qatar, l’11esima in notturna. Il circuito di Losail ospita
Superbike

Superbike: Colin Edwards prova la Yamaha R1

Il pilota americano, ormai ritirato dalle competizioni, é lo sviluppatore per la Casa di Iwata
Condividi su WhatsApp Il rientro della Yamaha il prossimo anno in Superbike, dopo il ritiro datato fine 2011, é ormai noto, così